Inter, tutti i giovani bomber andati in prestito

Da Esposito a Pinamonti e Colidio, i baby attaccanti nerazzurri sono stati spediti a farsi le ossa in contesti di primo piano. E c’è chi sta già brillando a suon di gol e assist

Non solo tris d’assi. Dopo aver assicurato a Inzaghi un reparto completo e qualitativo con Lautaro, Dzeko, Correa, il ruspante Satriano e il redivivo Sanchez, in casa Inter si è lavorato intensamente anche per coltivare l’attacco del futuro attraverso scelte mirate per i tanti giovani bomber del vivaio. Le promesse nerazzurre sono state spedite a farsi le ossa in contesti di primo piano, utili ad assicurare il miglior percorso di crescita possibile. Da Esposito e Pinamonti a Colidio e Salcedo, passando per Vergani, Mulattieri e Oristanio, c’è chi sta già brillando con gol e assist pesanti. La maggior parte di loro, salvo gli ultimi due, avrà l’opportunità di crescere in prima divisione, in Italia o in Europa.

LA STELLINA

—  

Doveroso partire da Sebastiano Esposito, capace di prendersi la scena a Basilea dopo poco più di un mese in Svizzera. L’impatto del giovane bomber di Castellammare è stato a dir poco strepitoso, tanto da aver già collezionato 4 gol e 2 assist in undici presenze tra campionato e Conference League. Il tecnico Rahmen e il d.s. Kaufmann hanno speso belle parole per il bomber che nel 2019 stupì San Siro diventando il più giovane marcatore della storia nerazzurra dopo aver firmato il secondo debutto più precoce in Champions (dietro a Bergomi). La difficile stagione tra Ferrara e Venezia, quella scorsa, è già alle spalle e, come garantiscono da Basilea, Esposito si è ambientato immediatamente trovando un gruppo e un sistema di gioco a lui congeniali. Se gli svizzeri sono al momento secondi in campionato è soprattutto per merito suo. L’Inter lo sa e osserva con soddisfazione i suoi costanti progressi, sperando di poterlo richiamare alla base dopo avergli fatto accumulare esperienza anche in ambito europeo.

SOTTO ESAME

—  

Oltre a Esposito, vi sono altri quattro baby bomber chiamati a farsi spazio in prima divisione: Pinamonti (Empoli), Salcedo (Spezia), Vergani (Salernitana) e Colidio (Austria Vienna). Hanno tutti iniziato da poco le rispettive avventure, ma il primo ha già avuto modo di debuttare collezionando 17’ nella storica vittoria dei toscani in casa della Juventus. Il 22enne attaccante di Cles ha avuto la conferma che con Andreazzoli può ritagliarsi uno spazio importante per riuscire a fare il definitivo salto di qualità dopo cinque stagioni in serie A e due parentesi agrodolci tra Frosinone e Genoa. Missione simile e forse più impegnativa per il 19enne Salcedo, reduce da due annate a Verona condite da quattro reti in 40 apparizioni: allo Spezia, dov’è finito nelle ultime ore di mercato, dovrà sviluppare quel fiuto per il gol che finora ha esibito con il contagocce. Un po’ come Vergani, approdato alla Salernitana dopo una stagione amara a Bologna (11 presenze e zero reti), e soprattutto l’argentino Colidio, spedito a Vienna dopo due annate in Belgio segnate da appena tre gol in 46 presenze.

LAVORO DURO

—  

Gli altri due baby bomber spediti in provincia sono Mulattieri e Oristanio, gli unici chiamati a farsi le ossa in seconda divisione: il primo è finito a Crotone, dov’è partito alla grande grazie a due reti in altrettante partite, entrambe da titolare, dopo una prima esperienza in B con lo Spezia (1 gol in tre presenze) e la strepitosa stagione vissuta in Olanda (19 gol in 32 uscite). Il secondo è invece sbarcato al Volendam, dove ha preso proprio il posto di Mulattieri sommando già 117’ negli ultimi tre impegni di campionato contro De Haag, Excelsior e MVV. Contro quest’ultimo, il 18enne di Vallo della Lucania ha fatto il suo esordio da titolare, segno delle buone sensazioni suscitate nell’ex giocatore dell’Ajax Wim Jonk, da due anni alla guida del Volendam. La dirigenza nerazzurra nutre grandi speranze su entrambi e, se il buongiorno si vede dal mattino, il futuro non può che essere luminoso.

Precedente La Juve post rivoluzione: cosa cambia con Locatelli. E senza Ronaldo Successivo Risultati qualificazioni Mondiali 2022, classifiche/ Diretta gol live score dei match

Lascia un commento