Inter, dopo due anni tornano gli abbonamenti: al via da mercoledì le conferme dei posti

La pandemia di Covid-19 ha bloccato per due anni i biglietti stagionali, ma per il 2022/23 si punta alla normalità: precedenza ai tifosi abbonati nel 2019/20

Piano piano, pare possibile tornare alla realtà. Il senso straniante di uno stadio pieno di tifosi è ormai alle spalle e da qualche tempo non si parla più di percentuali abbinate alla capienza di un impianto. Tolte anche le mascherine a inizio mese, ora è già tempo di pensare alla prossima stagione, perlomeno a livello logistico. Così l’Inter ha annunciato la tabella di marcia per gli abbonamenti al Giuseppe Meazza per il 2022/23, con un programma suddiviso in quattro fasi.

Le regole

—  

Si parte da mercoledì 18 maggio alle ore 14, con gli abbonati della stagione 2019/20 che potranno confermare il proprio posto fino al 6 giugno. Si parla del 2020 proprio perché è stato quello l’ultimo anno a stadio pieno, perlomeno fino allo stop di fine inverno per la diffusione del coronavirus e il congelamento del campionato. Lockdown, mascherine, limitazioni e coprifuoco. Tutto alle spalle, se si pensa a un pomeriggio negli stadi di Serie A da agosto in poi. Continuando con le indicazioni del club, la seconda fase permetterà agli abbonati di cambiare posto all’interno del proprio settore (6-7 giugno), mentre dal 9 al 13 chi non ha confermato il proprio seggiolino può cambiare settore: i primi due giorni saranno riservati agli abbonati 19/20, gli ultimi due per chi si trova nella waiting list. Infine, si chiuderà dal 20 giugno in poi, quando partirà la corsa al posto per tutti gli aspiranti nuovi abbonati.

Precedente Lautaro troppo solo: ecco perché Dybala può servire all'Inter Successivo Le valutazioni in famiglia sugli Usa, la scrivania ma non solo: Chiellini, addio e decisioni

Lascia un commento