Il Liverpool raggiunge il City: tre punti in rimonta contro l’Aston Villa di Gerrard

BIRMINGHAM (Regno Unito) – Il Liverpool supera l’ostacolo rappresentato degli ex Steven Gerrard e Coutinho e batte 2-1 in rimonta l’Aston Villa nel recupero della 33ª giornata di Premier League: sono Matip al 6′ e Mané al 65′ a rispondere al vantaggio iniziale dei Villains firmato da Douglaz Luis al 3′, consentendo ai Reds di raggiungere momentaneamente a 86 punti il Manchester City in testa alla classifica seppur con una gara in più: i Citizens saranno infatti impegnati mercoledì sera nel match esterno contro il Wolverhampton. 

Aston Villa-Liverpool 1-2, tabellino e statistiche

Premier League, la classifica

Liverpool, aggancio al City: 2-1 all’Aston Villa di Gerrard

Panchina iniziale per Salah, con Klopp che si affida a a Diaz, Mané e Jota, mentre dall’altra parte l’ex Coutinho è chiamato a supportare la coppia d’attacco formata da Ings e Watkins. La partenza dell’Aston Villa è aggrassiva, e sorprende il Liverpool: non passa neanche un minuto che Alisson deve superarsi per ribattere un tiro da buona posizione di Watkins. Trenta secondo dopo, la squadra di Steven Gerrard va in vantaggio: è Douglas Luiz a battere il connazionale portiere dei Reds, ribadendo in rete la respinta dell’ex Roma sul suo stesso colpo di testa. Van Dijk e compagni si ridestano però immediatamente, e già al 6′ trovano il gol del pari: è Matip a risolvere una mischia in area dopo una corta respinta di Martinez e firmare l’1-1.  La rete rinvigorisce la squadra di Klopp, che al 19′ va vicina al vantaggio con Mané: il colpo di testa del senegalese finisce però fuori. Al 30′ i Reds perdono Fabinho per infortunio (dentro Henderson), e al 43′ vanno nuovamente vicini al gol con Jones che impegna dal limite Martinez. Pronti-via nel secondo tempo e Alexander-Arnold sfiora l’incrocio dei pali su calcio di punizione, ma è al 64′ che la partita si ribalta: Luis Dias si accentra palla al piede, entra in area e mette il pallone sulla testa di Mané: bravo il numero 10 a firmare il suo 15° gol in campionato. Al 70′ entra in campo Salah e si rende subito pericoloso, ma è bravo Martinez a fermarlo in uscita, ma l’ultimo brivido al match lo dà Ings che all’85’ supera Alisson con un gran destro ma viene pescato in fuorigioco dall’arbitro: finisce 2-1, col Liverpool che raggiunge momentaneamente in testa il Manchester City. 

Precedente Napoli, Insigne al concerto di Rocco Hunt: la frase detta ai tifosi Successivo Wolves-Manchester City, il pronostico del match

Lascia un commento