Iervolino promette: “Farò di tutto per mantenere la Salernitana in Serie A”

Le prime parole del fondatore dell’università Pegaso dopo aver presentato l’offerta vincolante. Ora occorrerà formalizzare l’operazione con gli adempimenti necessari per sancire il passaggio di proprietà

Foto e video di Danilo Iervolino, il nuovo proprietario in pectore della Salernitana, sono diventate “virali” sui social che, in queste ore, continuano a rilanciare notizie dell’imprenditore originario di Palma Campania che, nell’ultimo giorno del 2021, ha dato continuità al club campano; con il mancato trasferimento delle partecipazioni societarie, infatti, sarebbe scattata l’esclusione dal campionato. Iervolino è in vacanza ma, nel corso della notte, ha voluto brindare con amici e familiari anche al suo nuovo investimento.

Trustee

—  

Alla Figc, che in questi mesi con fermezza aveva indicato l’unica soluzione possibile per sciogliere il nodo multiproprietà, i trustee hanno comunicato l’accettazione dell’accordo vincolante alle 23.58, un minuto prima del termine ultimo che era stato fissato la scorsa estate. Adesso occorrerà formalizzare l’operazione con tutti gli adempimenti necessari per sancire il passaggio di proprietà. La proroga concessa dalla Federcalcio scadrà il 14 febbraio ma, molto probabilmente, dopo la visione di tutti i documenti bancari e contabili già nei prossimi giorni ci sarà l’atto notarile che permetterà a Iervolino di avere la piena disponibilità della Salernitana anche per iniziare a pianificare le prime operazioni per rinforzare la squadra.

Parole

—  

“Farò di tutto per tentare di salvare la Salernitana in A”, ha detto nella sua prima dichiarazione il fondatore ed presidente dell’Università telematica Pegaso. Una dichiarazione accolta con entusiasmo dalla tifoseria. Ed a Salerno i festeggiamenti del Capodanno hanno avuto un sapore speciale proprio per i tifosi della Salernitana che, da tempo, invocavano un cambio societario per evitare l’esclusione dal campionato e, soprattutto, per dare un taglio netto con il passato e con la gestione Lotito-Mezzaroma dopo dieci anni di vittorie (dalla D alla massima serie) ma anche di contestazioni legate al nodo multiproprietà. La squadra, infine, nel pomeriggio tornerà in campo per il primo allenamento dell’anno. Anche all’interno del gruppo le motivazioni saranno differenti dopo le recenti preoccupazioni; tra infortuni, indisponibili e calciatori positivi al Covid (uno dei sei si è negativizzato) bisogna preparare la sfida con il Venezia di venerdì prossimo in programma allo stadio Arechi, la prima con la nuova proprietà. Alla Salernitana, ultima in classifica con soli otto punti, servono vittorie per tentare la difficile rincorsa salvezza.

Precedente Serie C, svolta straniera alla Pistoiese: la nuova proprietà è tedesca Successivo Juve, chi ha colpito più legni nel 2021? E forse non sapevate che...

Lascia un commento