Huijsen, l’esonero di Mourinho e il feeling con De Rossi: “È incredibile”

Dal ritiro della Spagna under 21, Huijsen ha concesso una lunga intervista a Marca dove ha parlato del cambio in panchina che c’è stato alla Roma lo scorso gennaio, quando De Rossi è subentrato all’esonerato Mourinho: “Mourinho mi ha sempre trattato bene, ma devo dire che ora c’è Daniele de Rossi che è incredibile. Si prende molta cura di me, è una persona fantastica e mi trovo bene con lui”. 

Huijsen e l’arrivo in Italia

Huijsen ha poi parlato della scelta di approdare in Italia dal Malaga: Ho scelto la Juve perché all’epoca pensavo che l’Italia mi avrebbe permesso di imparare di più. Avevo già qualità palla al piede, ma dovevo migliorare nei duelli con gli attaccanti, negli scontri, nella tattica e la Serie A mi sta dando davvero queste cose per completare il mio gioco e farmi diventare un giocatore migliore, anche se ho ancora molto da apprendere. All’inizio, quando avevo cinque anni, ho iniziato come attaccante, ma poi ho iniziato a giocare come difensore centrale, e sono sempre stato bravo a partire pulito con la palla”.

Huijsen e la scelta della Spagna

Huijsen ha anche parlato della scelta di vestire la maglia della Spagna: “Ad essere sincero mi sento molto spagnolo. Sono molto felice di essere in questa nazionale, perché sono cresciuto a Malaga dall’età di cinque anni. Esordio con i grandi? È presto”. 

Huijsen e l’aneddoto dell’esultanza a Frosinone

Il difensore della Roma ha svelato un aneddoto sull’esultanza “alla Ronaldo” mostrata dopo il gol al Frosinone: “Il giorno prima stavo giocando alla Play con un amico e ho detto che se avessi segnato un gol avrei festeggiato in quel modo. Ed è così che è successo”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente L'ultima Ferrari di Cristiano Ronaldo è davvero speciale e preziosissima! Successivo Ronaldo come Ibra: si compra la Ferrari Daytona SP3 che vale più di 2 milioni

Lascia un commento