Gravina in redazione: le nuove sfide del n.1 Figc tra l’Europeo e futuro del calcio italiano

Il presidente federale, in vista delle elezioni del 22 febbraio, traccia un bilancio del primo mandato e affronta tutti i temi sul tavolo del calcio italiano

Arrivare in finale e poi giocarsela. Uno slogan che sta a metà fra l’obiettivo e il sogno. Gabriele Gravina, in visita oggi alla Gazzetta, parla ovviamente degli Europei che verranno e non nasconde le ambizioni della Nazionale di Roberto Mancini. Il presidente della Figc è ormai vicino alle elezioni federali in programma a Roma il 22 febbraio, dove correrà per la riconferma e troverà come avversario Cosimo Sibilia.

Gravina compila un bilancio positivo della sua avventura da presidente. Nella geografia del suo programma, il presidente uscente sottolinea l’importanza di un investimento sui giovani e sulle infrastrutture. Gli stadi, dunque. Stadi anche da riaprire al pubblico. E qui, con molta prudenza e senza fughe in avanti, il presidente si dice ottimista. Nelle video interviste, Gravina, spiega i programmi per il suo secondo mandato e le ambizioni della Nazionale guidata da Mancini.

Precedente Jorginho trascina il Chelsea. Tuchel stende il Tottenham di Mourinho Successivo Covid, la Germania non fa entrare il Liverpool: e la Champions?

Lascia un commento