Giappone storico: è la quarta squadra a battere i tedeschi al primo match Mondiale

Il ko con gli asiatici entra nella storia del calcio

Per il secondo mondiale consecutivo, la Germania “floppa” all’esordio. Dopo la sconfitta con il Messico nel mondiale 2018 in Russia, la Mannschaft concede il bis contro il Giappone. Il ko con gli asiatici entra nella storia del calcio anche perché prima del gol di Asano, solo tre squadre… fra cui una Germania, erano riuscite nell’impresa di vincere contro la nazionale tedesca incrociandola per la prima volta in una fase finale della Coppa del Mondo.

DERBY

—  

In primis, un caso unico che raro. Una Germania che perde e una Germania che vince. L’evento risale all’unica partecipazione della Germania Est ai mondiali del 1974. In quella occasione la repubblica democratica tedesca gioca ad Amburgo un derby con la Germania Ovest che si aggiudica grazie al gol di Jürgen Sparwasser. Un risultato a sorpresa ma neanche tanto  considerando che con la sconfitta i padroni di casa “centrano” il secondo posto nel girone ed evitano l’Olanda che troveranno in finale battendola 2-1 e vincendo la Coppa del Mondo.

1986

—  

La prima “vera” di una Germania al Mondiale sconfitta in una sfida inedita risale al 1986 quando la Germania Ovest incrocia e perde contro la Danimarca. Un 2-0 abbastanza secco che però non inciderà più di tanto sul cammino dei tedeschi che passano comunque il turno da secondi nel girone e riescono ad arrampicarsi sino alla finale persa 3-2 contro l’Argentina superando Marocco, Messico e Francia.

1998

—  

L’ultima squadra a permettersi il lusso di battere la Germania nel primo scontro a un livello così altro è stata la Croazia. Si giocano i mondiali del 1998 e la nazionale dell’Est Europa è al suo esordio ad un campionato del Mondo. La Germania supera il girone con la consueta solidità ma non entusiasma. Passa a stento agli ottavi contro il Messico ed esce dalla competizione contro una squadra dotata di talento straordinario. Una sconfitta che chiude, di fatto, il ciclo della Mannschaft Campione del Mondo del 1990 e d’Europa del 1996 con un nettissimo 3-0 che lancia i croati verso la semifinale con la Francia.

Precedente Batshuayi segna, il Canada spreca anche un rigore: il Belgio non piace ma vince Successivo Supercoppa, Milan-Inter il 18 gennaio a Riyad alle 20

Lascia un commento