Genoa o Atalanta? Frabotta prova a giocarsi la Juve: decide Allegri in ritiro

Già al lavoro per la nuova stagione, per il laterale mancino sono favoriti i rossoblù, ma i bergamaschi hanno rilanciato. Il nuovo tecnico vuole vederlo all’opera: il futuro dell’ex Under 23 è legato a quello di Pellegrini

Gianluca Frabotta è già tornato al lavoro, qualche giorno prima rispetto all’inizio della preparazione pre campionato della Juventus in programma per la settimana prossima. Il laterale mancino classe 1999 ha tanta voglia di rimettersi in gioco, di riprendersi quelle attenzioni che si era guadagnato tra il finale della stagione con Sarri e la prima parte con Pirlo, prima di fare i conti con qualche problemino fisico, ora risolto. Allegri vuole vederlo all’opera prima di esprimere un parere sul suo futuro prossimo: ecco, forse l’aspetto della vicenda che va meno sottovalutato in questo momento è che l’eventuale partenza del giocatore non sarà così imminente come poteva sembrare in un primo momento.

SE RESTA

—  

Cresciuto nel Bologna e transitato in Serie C con le maglie di Renate e Pordenone, prima di approdare alla Juventus, via Under 23, Gianluca è uno di quei calciatori che non si è mai tirato indietro nei momenti decisivi del suo percorso di crescita. Anzi, quando ha dovuto mostrare il suo valore per guadagnarsi lo step successivo, lo ha sempre fatto andando oltre le aspettative: in bianconero con Pecchia si guadagnò in poche settimane la maglia da titolare, poi conquistò Sarri nel giro di qualche allenamento e Pirlo, la scorsa stagione, lo buttò nella mischia senza pensarci su. Anche in qualche serata di cartello. L’obiettivo a breve termine? Dimostrare il suo valore già in ritiro alla Continassa e provare a conquistare la conferma in bianconero, prima di prendere in considerazione ogni altra ipotesi.

SE VA VIA

—  

Allegri deciderà di tenere in rosa uno tra lui e Pellegrini (di rientro dal prestito al Genoa e per adesso favorito) per il ruolo di vice Alex Sandro, in caso di cessione le due principali contendenti in Serie A si sono già palesate. Il Genoa si è mosso prima e resta ancora leggermente in vantaggio per ottenerlo in prestito, l’Atalanta ha provato a rilanciare e non esclude a priori un’operazione a titolo definitivo. I discorsi però sono rimasti in sospeso in ambo i casi proprio perché la Juve non ha fretta di cederlo e Allegri vuole prima vederlo all’opera: in un’estate così, meglio non azzardare giudizi al buio su nessuna direzione.

Precedente PRONOSTICI ITALIA INGHILTERRA/ Finale Europei 2020 previsioni e quote: focus bomber Successivo Milan, Giroud è in arrivo. Poi fantasia per Pioli: caccia al dieci

Lascia un commento