Gasperini: “Teniamo molto alla Coppa, la finale del 2019 è ancora indigesta…”

L’Atalanta supera il Cagliari ai quarti di finale di Coppa Italia. La Dea insegue l’Europa e in fondo la competizione nazionale è il percorso più breve per garantirsi la vetrina internazionale. I nerazzurri non sbagliano contro il Cagliari, né smarriscono identità. Gioco, gol e spettacolo. Gasperini analizza la sfida ai microfoni di Raisport.

AVANTI – Partita dominata. “Si gioca davvero tanto, abbiamo inserito chi non ha avuto molti minuti quindi si è allargata la base. La gara è stata molto buona, ma se non si chiude si corre qualche rischio. La reazione al loro pareggio è stata positiva poi la squadra si è un po’ rilassata nel finale. Nel complesso comunque una partita all’altezza, giocata con qualità. Siamo in un buon momento ma dovremmo essere un po’ più prolifici”. Muriel lo è. “Uno splendido gioiello, aveva qualità enormi, nell’Atalanta può esprimersi con continuità. Si tratta di un giocatore di assoluto valore che, come diversi giocatori, ha trovato la sua dimensione a Bergamo. Il calcio è cambiato, si gioca spesso, ci sono cinque sostituzioni e Muriel è l’esempio più eclatante di come si possa gestire il turnover”.

PROSPETTIVE – L’Atalanta ha una rosa di qualità. E molto profonda. Gasperini pesca sempre bene. E il Bilbao ha battuto il Real. Una squadra molto simile all’Atalanta. Roba da farci un pensierino. Come alla finale. “Non penso alla Champions né al Real Madrid, abbiamo ancora tantissime gare da disputare. Anche parlare di finale di Coppa Italia è un discorso prematuro. La competizione si gioca in pochissime partite. Se dovessimo andare avanti, giocheremmo le semifinali a febbraio, occorre vedere come si arriverà. Di certo, noi ci teniamo. Ci è rimasta indigesta la finale di due anni fa, quindi speriamo di andare avanti. Chiedo sempre molta attenzione alla squadra proprio perché in queste partite basta prendere un gol negli ultimi minuti per correre rischi inutili”.

<!–

–> <!–

–>

Precedente Atalanta-Cagliari, le pagelle: Muriel tuttofare, 7. Walukiewicz indeciso: 5 Successivo DIRETTA DAKAR 2021/ Vincono Sam Sunderland e Nasser Al-Attiyah (11^ tappa)

Lascia un commento