“Gabigol ha fallito all’Inter perché Zanetti e Icardi erano gelosi di lui”

Wagner Ribeiro, agente di Gabigol, ha un’idea tutta sua sul perché il brasiliano non sia riuscito a imporsi a Milano con l’Inter

Dopo una presentazione che, all’Inter, non si vedeva dai tempi di Ronaldo, le aspettative su Gabigol, attaccante brasiliano acquistato da Suning nel 2016 come primo vero grande colpo della sua era nerazzurro, erano comprensibilmente alte. Il bottino dell’ex Santos, invece, si è fermato a una misera rete, per un totale di 10 presenze a Milano. Dopo aver fallito nel calcio europeo anche con la maglia del Benfica, Gabriel Barbosa è tornato in patria, trovando l’agognato riscatto con il Flamengo. Wagner Ribeiro, agente del calciatore, ha una teoria tutta sua sul perché l’ex Santos abbia fallito all’Inter:

Come avrebbe potuto funzionare in Europa visto che non giocava? È arrivato all’Inter e hanno fatto una grande festa in un teatro. Tutti in cravatta nera. Una festa molto più grande di quella di Kaká. Ciò ha causato gelosia in Zanetti, dirigente del club, e in Icardi, che aveva in mano le redini della squadra. Questa è una mia deduzione, ma i due argentini erano gelosi di lui. È andato in Portogallo e non è stato scelto. È tornato al Santos ed è stato capocannoniere del Brasileirão e si è ripetuto al Flamengo…“.

Precedente Le partite di oggi: il programma di venerdì 9 aprile Successivo Povia: "Se l'Inter vince lo scudetto, pubblico il nuovo inno!"

Lascia un commento