Empoli, 2-1 contro il Pafos: segnano Destro e Haas

La sfida contro i ciprioti serviva soprattutto a testare la “gamba” dopo la dura preparazione delle prime settimane.

L’Empoli chiude il suo precampionato con la quarta vittoria in altrettante partire. 2-1 al Pafos, formazione di serie A cipriota al termine di una partita durata di fatto 45′ ma che ha lasciato comunque alcune indicazioni al tecnico Zanetti in vista delle sfide che varranno i tre punti.

Empoli in vantaggio con Haas, liberato in area dopo uno scambio fra Destro e Marin, dopo appena 5′ di gioco. Una rete molto importante soprattutto per il morale del ragazzo reduce da un lungo stop dopo l’infortunio. All’11’ arriva il pareggio dopo un malinteso fra Haas e Luperto. Al Ghaddioui ne approfitta e batte Vicario. Al 16′ gli animi si infiammano dopo un contatto fra Al Ghaddioui e Luperto. Si sfiora la rissa. Evitati guai peggiori, entrambi ammoniti. Quando ritorna la calma, l’Empoli trova il gol del raddoppio al 33′. Lo segna Destro che finalizza una bella azione nata da un lancio millimetrico di Bajrami per Bandinelli che crossa un pallone al bacio. Squadre al riposo sul 2-1. Secondo tempo molto meno ricco di emozioni. La squadra di Zanetti mantiene il controllo del gioco e i ciprioti faticano ad imbastire manovre pericolose. Vicario è chiamato all’intervento in due tempi al 49′ per bloccare un tiro da fuori. Ci provano poi, con scarsa fortuna e precisione Henderson e Bajrami. Dopo la consueta girandola di cambi e il secondo cooling break al 75′ la partita si trascina verso la fine senza offrire altri spunti degni di nota.

La sfida contro i ciprioti serviva soprattutto a testare la “gamba” dopo la dura preparazione delle prime settimane. L’Empoli è apparso cresciuto nella fase di costruzione di gioco pretesa da Zanetti, alla ricerca della costante superiorità numerica da trovare attraverso sovrapposizioni, inserimenti o invenzioni che spesso partono dai piedi di Bajrami. Il ragazzo è sempre più a suo agio nel 4-3-1-2 disegnato dal tecnico. A margine delle buone notizie qualche errore di troppo, compreso quello che ha portato alla rete del Pafos, inviterebbe a una maggiore attenzione nel mantenere distanze e linea in area di rigore. In ogni caso un buon test per la squadra toscana attesa che avrà due giorni di riposo prima di tornare ad allenarsi in vista della sfida contro la Spal in Coppa Italia.

Precedente Gravina: "Riforma dei campionati e regole per la sostenibilità entro il 2022" Successivo Demetrio Albertini/ "De Ketelaere come Boban, colpo scudetto per il Milan"

Lascia un commento