Elkann: “L’Inter è la squadra più forte, Di Maria darà tanto alla Serie A”

Dopo due anni di assenza a causa della pandemia di Coronavirus, in casa Juventus è tornata la passerella della prima squadra a Villar Perosa, il feudo della famiglia Agnelli, evento che per tradizione precede di poco l’inizio della stagione.

Elkann fa le carte alla Serie A: “Sarà una stagione difficile”

A margine della partita che ha opposto la squadra di Allegri all’Under 23 di Massimo Brambilla, interrotta dalla pacifica invasione di campo dei tifosi dopo appena un minuto e mezzo del secondo tempo, il presidente di Exor, John Elkann, ha parlato ai microfoni di Sky Sport, caricando ambiente e squadra in vista della stagione alle porte, nella quale l’obiettivo non potrà che essere tornare a lottare per lo scudetto dopo due anni deludenti, che hanno visto la Juve chiudere al quarto posto senza mai inserirsi nella lotta per il titolo: “Dobbiamo stare attenti perché il campionato italiano è più difficile rispetto al passato, è cresciuto di livello. L’Inter è la più forte, è strutturata per vincere, senza dimenticare il Milan. Non sarà facile per la Juventus. Non sarà facile nemmeno a livello europeo“.

Juve, l'arrivo a Villar Perosa: c'è anche Pogba, tifosi in festa

Guarda la gallery

Juve, l’arrivo a Villar Perosa: c’è anche Pogba, tifosi in festa

Juve, Elkann già stregato da Di Maria

Elkann si è poi soffermato sul ruolo di “portafortuna” di Villar Perosa, alla luce del deludente cammino della squadra nelle ultime due stagioni nelle quali la “passerella” non si è svolta, prima di soffermarsi sull’acquisto-simbolo del mercato juventino, Angel Di Maria: “Villar Perosa è una parte importante della nostra storia e ha portato bene alla Juventus come dimostrano i tanti titoli. Credo che Di Maria darà tanto al campionato italiano. Abbiamo vinto 38 scudetti più cinque con le Women e tutte le coppe che c’erano da vincere. La Juventus è la squadra al mondo che ha avuto più campioni del mondo”.

Precedente Wijnaldum è sbarcato a Roma: tifosi in delirio! Domani visite e firma VIDEO Successivo Osimhen saluta Mertens: "Sei una leggenda"

Lascia un commento