Ecco il Saot: la tecnologia ai raggi X che rivoluziona il fuorigioco

Acronimo di Semi-Automated Offside Technology, il sistema “anti-casi Candreva” che risolverà tutto in pochi secondi. A ottobre si parte

La “criptonite” contro i casi di fuorigioco moderni e futuri sarà il SAOT, un acronimo (di “Semi-Automated Offside Technology”) che risolve tutto in pochi secondi e non lascia tracce in stile Juventus-Salernitana. Il Fuorigioco Semiautomatico avrà certamente una componente umana nel finale del suo percorso ma situazioni dubbie e episodi copia-e-incolla come quello accaduto con Candreva-Bonucci verranno annullate, azzerate, spolpate. In pratica, non ci saranno più angoli ciechi, punti bui, zone inestricabili, telecamere non fruibili.

Precedente Per Erjona è sempre estate piena: fisico super per l'ex Lady Dzemaili Successivo Zaccagni-Chiara Nasti: quando nasce il figlio e quando si sposano

Lascia un commento