Dybala: “Alla Roma per Mourinho. La 10 di Totti? Un giorno…”

ROMA – “Sono molto contento di essere qui e felice di poter iniziare dopo una lunga attesa, avevo voglia di conoscere i compagni, l’allenatore e la gente che lavora per la Roma. La trattativa è stata veloce e tutto è passato in fretta, avevo voglia di iniziare e quindi abbiamo scelto velocemente”. Parla così Paulo Dybala da nuovo calciatore della Roma ai canali ufficiali del club, raccontando come è nata la trattativa e cosa lo ha spinto ad accettare: Cosa mi ha convinto? La chiamata di Mourinho, del direttore, aver potuto parlare col presidente, loro mi hanno dato tante certezze e questo per me è stato importante. Il mister è stato molto chiaro con le sue idee, e poi giocare per la Roma, per quello che rappresenta nella città, in Italia e nel mondo è molto bello”.

Dybala allo stadio: in tribuna per tifare la Roma

Guarda la gallery

Dybala allo stadio: in tribuna per tifare la Roma

Dybala su Mourinho

“Ringrazio famiglia e amici, mi hanno spinto a venire qui, e ovviamente i tifosi della Roma che mi hanno voluto. Mourinho? Tutti lo conosciamo, sappiamo quello che ha fatto nel mondo del calcio. Le sue chiamate mi hanno emozionato, ho parlato tanto con lui, abbiamo avuto una bella chiacchierata. Io ho avuto la fortuna di giocare con i più grandi giocatori della storia e oggi posso lavorare con uno dei migliori allenatori di sempre”, ha aggiunto la Joya.

Dybala alla Roma: ecco le supercar che la Joya porterà nella Capitale

Guarda la gallery

Dybala alla Roma: ecco le supercar che la Joya porterà nella Capitale

Dybala: “Alla Roma per vincere ancora”

“Ora devo mettermi in forma a livello fisico e mentale e poi voglio aiutare la squadra a vincere ancora e a mantenere questa mentalità che hanno raggiunto. Poi, avendo il Mondiale vicino, la preparazione sarà al massimo e darò tutto per questa squadra. A fine anno sapremo quali saranno i nostri obiettivi per provare a vincere un trofeo. La Roma è molto internazionale, anche prima di venire in Italia la conoscevo per i calciatori che qui hanno giocato. Negli ultimi c’è stata una crescita, la società è molto seria e ora che sono dentro lo vedo ancora di più. Il trofeo che è stato vinto l’anno scorso poi è emblematico del lavoro che stanno facendo. Abbiamo altri obiettivi, speriamo di raggiungerli, ha continuato Dybala.

Dybala alla Roma, Inter beffata: le ironie social dei tifosi Juve

Guarda la gallery

Dybala alla Roma, Inter beffata: le ironie social dei tifosi Juve

Dybala: “Mi avevano proposto la 10 di Totti, ma…”

“Sono molto appassionato di questa città, era nel destino che un giorno sarei venuto qui a Roma. La maglia 21? Ho parlato col direttore, mi aveva proposto la 10, che è molto importante qui per quello che fatto Totti, ma quel numero deve essere ancora suo. Ho ringraziato molto, ma bisogna avere tanto rispetto e responsabilità per il 10. Un giorno magari potrò portarla, ma oggi sono contento del 21 che per me è importante, con il 21 ho cominciato a vincere e spero di vincere ancora”, ha spiegato.

Dybala, ringraziamenti e promesse

“Quando uno gioca all’Olimpico contro la Roma per noi sudamericani è come giocare in Argentina e Brasile, le sensazioni sono belle. Giocare qui sarà qualcosa di unico. La festa per la Conference League a Roma? Ho visto le immagini, i miei compagni mi hanno raccontato e sono rimasti impressionati per quello che hanno vissuto e per come la gente li ha ringraziati. Questa città ha grandi sentimenti per il calcio e per questa maglia e avere i tifosi così vicini è di molto aiuto. Ringrazio i tifosi della Roma per i messaggi, spero di vederli presto, di sentire il loro affetto e di regalargli tante gioie, ha concluso.

Ufficiale, Dybala alla Roma

Guarda il video

Ufficiale, Dybala alla Roma

Precedente L'Inghilterra va in semifinale. La Spagna si arrende ai supplementari Successivo Dybala alla Roma, la dedica di lady Morata sui social

Lascia un commento