Di Livio: “La Juve col Chelsea non parte battuta. E se Kean e Chiesa…”

L’ex bianconero che con Lippi vinse la Champions: “Chiellini-Lukaku e Locatelli-Jorginho i duelli decisivi. Più che il modulo conterà la testa: serviranno aggressività e la giusta mentalità”

Due vittorie di fila (contro la sconfitta del Chelsea contro il City per 1-0), sei gol all’attivo nelle ultime due giornate. La Juve si presenta al secondo appuntamento con la Champions incerottata per le perdite di Morata e Dybala ma anche in crescendo d’autostima. Senza contare che il debutto in Europa era stato felice, con quei tre gol rifilati in trasferta al Malmoe.

Precedente Atalanta, nota di biasimo a Gasperini per insulti all'antidoping Successivo Palermo e il mal di trasferta: no Barbera no party. Fuori non vince da maggio

Lascia un commento