Croazia, sorpresa Mandzukic: entra nello staff della nazionale

Mario Mandzukic comincia una nuova avventura. L’ex calciatore rossonero entrerà a far parte dello staff della Croazia.

L’ex giocatore rossonero Maro Mandzukic sarà un nuovo collaboratore dello staff della Croazia. L’ex attaccante tra le altre di Bayern Monaco e Atletico Madrid ha appeso gli scarpini al chiodo da ormai alcuni mesi. Oggi è ufficiale il suo approdo nello staff tecnico della Nazionale croata.

Il commissario tecnico della Croazia Zlatko Dalic avrà un nuovo collaboratore. Ottantanove presenze e 33 gol con la maglia della Croazia. Mario Mandzukic inizia una nuova avventura! Avventura che molto probabilmente è iniziata negli spogliatoi della Croazia qualche settimana fa quando il “gigante buono” incontrò proprio Zlatko Dalic.

Mario Mandzukic si era ormai ritirato dalla fine dello scorso campionato quando scadeva il suo naturale contratto con il Milan e decideva di appendere le scarpette al chiodo. Ai tifosi rossoneri rimarrà però per sempre impresso quando decise di tagliarsi lo stipendio causa infortunio.

“Un gesto d’eccezione che dimostra l’etica e la professionalità di Mario Mandzukic e il suo rispetto per il Milan. Il club avrà cosi la possibilità di sostenere ulteriormente la Fondazione Milan per progetti a favore di giovani in condizioni di fragilità socio-economica ed educativa, in cui lo sport è strumento di inclusione sociale”. Queste le parole del presidente del Milan Scaroni lo scorso marzo quando Mario Mandzukic rimase ai box causa infortunio.

“È stato un piacere giocar nel Milan. Sono grato alla dirigenza del club per avermi dato l’opportunità, allo staff tecnico per il loro lavoro dedicato e ai miei compagni di squadra che non sono solo ottimi giocatori ma un grande gruppo di ragazzi. Sono felice che siamo riusciti a ottenere questo grande risultato. Il club torna in Champions League, luogo a cui il club appartiene e auguro a tutti i membri del club solo il meglio per il futuro”. Queste le parole di Mario Mandzukic il 24 maggio scorso quando si ritirò dal calcio giocato.

Precedente Senza Victor le priorità del Napoli non cambiano: caccia a un terzino sinistro Successivo Juric: "Sul 2-0 serviva più cattiveria. Milinkovic bravo, ora avanti così"

Lascia un commento