Coppa Italia, finalissima Roma-Juvex. Soffia: “Vogliamo riconfermarci”

Sarà affidato a Roma e Juventus l’ultimo atto della Coppa Italia Socios, con il match in programma il prossimo 22 maggio a Ferrara, alle 14.15, allo Stadio Paolo Mazza. Per le giallorosse di Spugna, campionesse in carica, si tratta della seconda finale in tutte le competizioni, dopo quella raggiunta proprio nella scorsa edizione contro il Milan, vinta ai calci di rigore. Nella semifinale di ritorno con l’Empoli, vinta 2-0, oltre a capitan Bartoli è andata in gol anche Soffia, che diventa così la 16a giocatrice della Roma (squadra imbattuta da 13 partite) ad avere siglato almeno una rete: tra i club attualmente in Serie A, la formazione capitolina è quella che conta più marcature di giocatrici differenti in stagione. “Conquistare la finale era uno dei nostri obiettivi – ha dichiarato la numero 4 giallorossaMa non solo, adesso vogliamo riconfermarci. Ci aspetta una gara da vincere contro la Juventus. Segnare? Un’emozione unica, in particolare per la Roma. Speriamo che diventi un’abitudine. La stagione non è ancora finita, dobbiamo continuare così”.

Spugna: “Non era affatto scontato battere l’Empoli”

Le ragazze sono state bravissime – ha commentato il tecnico SpugnaPerché, come avevo detto nel pre-gara, non era affatto scontato vincere, non era facile: l’Empoli veniva a giocarsi la partita a viso aperto. Siamo state brave a contenere ogni loro iniziativa, proponendo anche tante occasioni. Il fatto di avere tante giocatrici in zona gol ci fa piacere, vuol dire che c’è grande partecipazione da parte di tutte, soprattutto in fase offensiva. Per quanto riguarda la striscia positiva, speriamo di continuarla, perché sabato 7 abbiamo un’altra partita importantissima, contro la Sampdoria, che ci può consegnare un altro grande obiettivo, la Champions. Poi arriveremo al derby e alla finale di Coppa Italia”.

 

Precedente Maggio: "Il Napoli ha buttato lo scudetto. Mertens? Spero rinnovi" Successivo Bagni: "Il Napoli è più deluso quest'anno che nella stagione dei 91 punti. Scudetto buttato"

Lascia un commento