Coppa d’Africa, al via semifinali con diversi giocatori della serie A. Domenica 11 la finale in Costa d’Avorio

C’è un po’ della nostra serie A nel gran finale della Coppa d’Africa. Al via (7 febbraio) le due semifinali, domenica 11 la finale ad Abidjan (Costa d’Avorio).

Dei 17 giocatori africani che giocano in Italia presenti alla manifestazione iniziata il 13 gennaio, alcuni big sono arrivati in semifinale come Osimhen e Lookman (stelle della Nigeria) o come Kessie pilastro della Costa d’Avorio, oggi centrocampista del Al- Ahli (Arabia Saudita) ex Cesena, Atalanta, Milan.

Coppa d’Africa: Nigeria-Sudafrica, Costa d’Avorio-Congo 

Quattro le nazionali giunte in semifinale. Tutto si deciderà oggi, mercoledì 7: alle ore 18 giocano Nigeria-Sud Africa. In serata alle ore 21 giocheranno Costa d’Avorio-Congo. La stella Osimhen, bomber napoletano e Pallone d’Oro africano 2023 è in forse per la semifinale. Pare abbia un problema di addominali. È comunque presente con la sua Nigeria, si è allenato regolarmente ed è stato dichiarato “idoneo e disponibile” per la gara contro il Sud Africa.

Ma la Nigeria, una delle favorite della Coppa d’Africa, ha scoperto Ademola Lookman attaccante dell’Atalanta, ex Everton. Un bomber classe 1997 che ha segnato 3 gol importanti in questa manifestazione. Lookman è autore di una decisiva doppietta negli ottavi con il Camerun. Ha poi segnato il gol decisivo con l’Angola che ha portato la Nigeria in semifinale.

L’attaccante è stato una sorpresa per i suoi, addirittura una novità in quanto aveva debuttato con le Super Aquile soltanto nel marzo del 2022. Figlio di nigeriani, è nato nel sud est di Londra e con l’Under 20 inglese ha vinto anche il Mondiale 2017 da protagonista ( 3 gol). Poi in onore dei sacrifici fatti dalla mamma per crescerlo, ha scelto la Nigeria. Ha detto: “È stata una decisione difficile ma ho voluto rendere fiera mia madre e le mie sorelle. Io sono l’unico maschio in famiglia”. 

Probabilmente accanto a lui potrebbe giocare il milanista Chukwueze in ballottaggio con Simon. L’attaccante, cresciuto nel Villareal, potrebbe completare il duo d’attacco Osimhen-Lookman.

La favorita Costa d’Avorio in campo alle 21 

La Costa d’Avorio di Kessie, Fofana, Pepe, Singo e compagni affronterà il sorprendente Congo di Kakuta, ex Chelsea e Lens, il suo maggior talento.

In campo anche il fratello del milanista Kalulu, il cremonese Pickel sin qui sempre titolare. Molti club italiani tengono nel mirino anche lo svizzero Meschack Elia dello Young Boys, 26 anni, uomo di fascia che ha realizzato un gol decisivo meritando la finale. Sarà della partita anche Evan Ndicka, difensore,24 anni, in forza alla Roma.

Precedente Lazio, Lotito per ora protegge Sarri Successivo Zielinski fuori dalla lista Champions? ADL: "Perché dovrei premiarlo?"

Lascia un commento