Chi è Felix Afena-Gyan: età, ruolo e curiosità dell’attaccante della Roma

ROMA – Due gol che hanno regalato la vittoria alla Roma. Felix Afena-Gyan sta vivendo una vera e propria favola, un sogno a occhi aperti e l’incoronazione del talento lanciato da Mourinho. L’attaccante ghanese di soli diciotto anni è entrato al 75′ del match contro il Genoa e in un quarto d’ora ha realizzato la doppietta che ha regalato i tre punti alla squadra di Mourinho. E proprio lui il ragazzo è corso ad abbracciare dopo la rete dell’1-0 per i giallorossi. 

Felix entra e trova i tre punti. Merito delle sue qualità, merito anche del grande lavoro fatto da Mourinho. Il “no” di Felix alla nazionale, la scorsa sosta, è stato particolarmente apprezzato dalla Roma ma soprattutto dallo Special One, contento di averlo avuto a disposizione durante la sosta per crescerlo e allenarlo. Afena-Gyan è davvero molto apprezzato a Trigoria per i comportamenti dentro e fuori dal campo e per la maturità che sta dimostrando nonostante la giovane età. E già il rifiuto alla prima convocazione del Ghana ne è una dimostrazione: “Ho ritenuto fosse troppo presto per me rispondere alla chiamata perché ho bisogno di crescere, dal punto di vista fisico ma anche mentale e psicologico – ha dichiarato pochi giorni fa -. Inoltre ho pensato che fosse importante per me restare a Trigoria per accumulare allenamenti agli ordini di Mourinho, per continuare a migliorare”.

L'incredibile serata di Felix: doppietta al Genoa, la Roma vince

Guarda la gallery

L’incredibile serata di Felix: doppietta al Genoa, la Roma vince

Felix, ecco chi è il talento che ha cambiato la Roma

La sua chiamata in prima squadra è arrivata nella gara contro il Cagliari anche a causa dell’esclusione delle riserve dopo il brutto ko contro il Bodo. Mourinho dopo la prestazione negativa in Norvegia ha deciso di non convocare Borja Mayoral contro Napoli e Cagliari, e di chiamare Felix al suo posto. Due spezzoni di gara contro Cagliari e Milan, poi la doppietta eccezionale contro il Genoa.

Ma chi è Felix Afena-Gyan, il ragazzo a sorpresa lo scorso gennaio a Trigoria? Il diciottenne ghanese non ha vissuto un’infanzia molto semplice, ma a forza di sacrifici suoi e della famiglia è riuscito a coronare il suo sogno di arrivare a giocare in Italia. Da piccolo Felix giocava a calcio nella sua scuola, era il capitano della squadra fino alle selezioni regionali, venendo supportato sempre dalla madre. Tanto che un giorno proprio lei ha fatto di tutto per farlo emergere, provando anche a farlo entrare nella squadra più importante del Ghana, l’Asante Kotoko. Club che non aveva un settore giovanile, quindi il rifiuto ma senza perdere la speranza. Infatti qualche mese dopo Felix è stato segnalato all’Eur Africa Academy, prestigioso accademia che cerca di scovare i giocatori africani più promettenti. E proprio nell’Eur Africa Academy è stato notato da un ottimo procuratore come Olivier Arthur che è sempre alla ricerca di giovani promettenti da portare nel calcio europeo. Ci è riuscito anche con Felix: è partito con lui per l’Italia, lo ha segnalato a più squadre ma il primo provino è stato alla Roma. E non se lo sono fatto sfuggire. In poco tempo è diventato un elemento fondamentale della Primavera di De Rossi, lo è adesso anche per Mourinho. 

Precedente La Real Sociedad abbandona la vetta: solo 0-0 con il Valencia Successivo Benevento, Caserta: "Ci è mancata fortuna e cinismo, l'atteggiamento è giusto"

Lascia un commento