Champions, Psv-Galatasaray: i precedenti strizzano l’occhio agli olandesi

Dumfries e compagni contro gli uomini di Terim, per la sesta volta in Europa. Il club turco non vuole ripetere gli errori della scorsa stagione

È la sfida più attesa del secondo turno di qualificazione per la prossima Champions League. Psv Eindhoven-Galatasaray è in programma mercoledì 21 luglio al Philips Stadion. La gara di ritorno si giocherà sette giorni più tardi a Istanbul. Per la squadra di Schmidt prove generali in vista della Supercoppa olandese contro l’Ajax del 7 agosto. L’obiettivo è proseguire il percorso europeo e centrare la qualificazione ai gironi. La squadra sconfitta si ritroverà ad affrontare il terzo turno preliminare di Europa League.

ULTIMI INCONTRI

—  

Quello in Champions League è il primo impegno ufficiale per Psv e Galatasaray. I due club si preparano al debutto in campionato previsto per metà agosto. Quattro le amichevoli disputate dagli olandesi (3 vittorie e 1 pareggio), due vittorie su due per gli uomini di Terim. Entrambe le squadre hanno concluso lo scorso campionato al secondo posto guadagnandosi l’accesso ai preliminari europei. Lo scorso anno Dumfries e compagni hanno superato da primi in classifica il gruppo E di Europa League. Il loro cammino europeo si è interrotto ai sedicesimi di finale con contro l’Olympiacos. Mancata qualificazione europea per il Galatasaray: eliminato agli spareggi contro i Rangers.

I PRECEDENTI

—  

Psv Eindhoven e Galatasaray si sono sfidate ben sei volte in Europa: l’ultimo incontro risale al 2006 quando erano avversarie nel gruppo C di Champions. Entrambe le gare sono state vinte dagli olandesi. Che sommate agli altri precedenti fanno quattro successi contro i due del club turco. Zahavi e Muslera gli ex Serie A nelle rose delle squadre. Tanti i giocatori talentuosi che potrebbero fare la differenza in campo: Dumfries, Götze e Malen per il gruppo di Schmidt. Tra le fila dei turchi occhio a Kara, Arda Turan e Feghouli. In rosa anche Radamel Falcao, probabilmente a una delle ultime gare con la maglia del Galatasaray. Sarà una sfida delicata perché la truppa di Terim non ha intenzione di fallire la qualificazione in Europa come la scorsa stagione. Troverà un Psv Eindhoven favorito dai precedenti pronto a dare battaglia. Al campo l’ultima parola.

Precedente Papin e il Milan champagne: "Giroud e Ibra coppia scudetto. Maignan vi conquisterà" Successivo Il paradosso di Diaz: cresciuto al Real, da bambino amava il Barça

Lascia un commento