Cagliari, Mazzarri: “Meritavamo il pareggio: la strada è giusta”

CAGLIARI – Ancora una buona prestazione del Cagliari. Ma ancora una partita conclusa senza portare a casa punti. Contro l’Atalanta i rossoblù hanno confermato che in questo inizio di campionato le cose girano nel verso sbagliato: “Le buone prestazioni le abbiamo fatte anche nelle scorse settimane – sottolinea Walter Mazzarri, tecnico dei sardi, a Dazn – però i punti non arrivano. Resto però convinto che continuando così, con questa abnegazione, dando l’anima e creando occasioni importanti, nonostante le tante assenze si può fare bene. Contro l’Atalanta meritavamo il pareggio, anche se alla fine abbiamo rischiato di prendere anche un altro gol, ma quello è comprensibile: eravamo completamente sbilanciati per cercare il 2-2, ci può anche stare. Sta di fatto che non ero abituato a non prendere punti dopo tante buone prestazioni. I ragazzi devono avere la stessa cattiveria contro tutti gli avversari, cosa che finora è mancata. È un aspetto inconscio su cui dobbiamo lavorare“.

Al Cagliari non basta Joao Pedro: l'Atalanta la spunta con Zapata

Guarda la gallery

Al Cagliari non basta Joao Pedro: l’Atalanta la spunta con Zapata

“Ho perso il conto degli infortunati”

Un altro dei problemi di questo Cagliari è l’infermeria sempre piena: “Contro l’Atalanta – analizza Mazzarriera importante non dare punti di riferimento perché giocano bene uomo contro uomo: quando abbiamo attaccato la profondità con Nandez abbiamo fatto male all’avversario. Keita ci avrebbe fatto comodo da questo punto di vista, ma in questo periodo abbiamo a che fare con tanti guai fisici: ho perso il conto dei titolari assenti. Questo incide anche sulla nostra capacità di fare pressing alto e continuo: facciamo fatica perché non c’è uniformità di condizione, quindi riusciamo a fare questo tipo di gioco solo per pochi minuti“.

Precedente Milan-Inter reparto per reparto. E la sfida fra Tonali e Barella accende il derby Successivo Lazio, la sorpresa di Acerbi a Immobile è una torta speciale

Lascia un commento