Bentancur, che sportività: fa togliere l’ammonizione a Mandragora

Nel finale di Juventus-Torino l’arbitro ha ammonito il granata per un fallo a centrocampo, ma l’uruguaiano ha ammesso che non era da giallo. Così il direttore di gara ha revocato il cartellino

Il derby non è soltanto rivalità, campanilismo. Può essere anche sportività. E’ quella che si è vista (ed è stata apprezzata) nei minuti finali di Juventus-Torino.

bel gesto

—  

Nel concitato finale della partita, all’88’, sul risultato di 2-2, l’arbitro Fabbri ha mostrato il giallo a Mandragora per un fallo a centrocampo su Bentancur. Il giocatore uruguaiano, però, si è avvicinato al direttore di gara di Ravenna per dirgli che quell’intervento non meritava l’ammonizione. Di fronte a quel gesto di fairplay, Fabbri ha deciso di tornare sui propri passi e di togliere il giallo al giocatore granata. In questa stagione, anche il capitano del Torino, Andrea Belotti, si è reso protagonista dello stesso gesto di sportività di Bentancur, a Bergamo contro l’Atalanta. L’arbitro, in quella occasione, aveva assegnato una punizione a favore dei granata e mostrato il giallo a Romero per il fallo commesso. Ma Belotti aveva ammesso che l’intervento era stato regolare, così l’arbitro aveva revocato la punizione e tolto il giallo al difensore.

Precedente Lazio, il vice Farris: "Siamo umili, conta la vittoria. Su Luis Alberto..." Successivo DIRETTA/ Bologna Inter (risultato 0-1) streaming video e tv: Tomiyasu ko

Lascia un commento