Bayern, è l’anno zero: senza Lewa ora serve la compagnia del gol

La partenza del centravanti polacco ha costretto club e tecnico a rivedere gli schemi senza una vera punta centrale. Ma Nagelsmann promette: “Saremo imprevedibili”

Il Bayern senza un centravanti classico è come l’Oktoberfest con solo birra analcolica. Il “nove”, svestito ora da Robert Lewandowski, a Monaco è un numero da leggenda, più del “dieci” come invece è per altri club. Gerd Müller detiene ancora il record di reti in Bundesliga (365 reti), la classifica dei cannonieri del campionato è stata vinta per 21 volte dalle punte di Monaco, dietro ci sono Colonia e Borussia Dortmund a quota cinque, un abisso.

Precedente Napoli-Kim Min-jae, fumata (quasi) bianca: accordo fatto, a breve le firme Successivo Salernitana, Iervolino: "Compreremo ancora sul mercato. Prima la salvezza, poi..."

Lascia un commento