Antiste che spegne Bonucci e altri tre baby gol: storie di prime reti

Si dice che la prima volta non si scorda mai. Lo è stata per quattro. Tutti insieme. E di vario assortimento. Sono le sorprese del turno infrasettimanale, che hanno impreziosito con il loro primo gol in Serie A. Ci sono i giovanissimi come Janis Antiste e Aaron Hickey, entrambi nati nel 2002, e due giocatori più “navigati” come Leo Stulac e Cedric Gondo, che prima di festeggiare la prima gioia al massimo livello si sono costruiti un discreto curriculum più in basso. C’è comunque aria di novità, ben rappresentata da ciò che è successo tra martedì e mercoledì prima a Bologna e poi a La Spezia. Contro il Genoa, Hickey ha segnato il gol più giovane della stagione – il terzino scozzese lo ha fatto a 19 anni 3 mesi e 11 giorni – subito battuto meno di ventiquattrore dopo da Antiste, che ha battuto Szczesny a 19 anni 1 mese e 4 giorni. Prima di loro, soltanto un altro 2002 aveva messo il suo nome nei tabellini di Serie A, il primo, Amad Diallo (ora al Manchester United), quando era all’Atalanta contro l’Udinese. L’unico a celebrare i tre punti è stato Stulac, tra i nuovi goleador. Tra i quali, piccolo appunto, non ci sono italiani. Ma arriveranno, tranquilli.

Precedente Video/ Torino Lazio (1-1) gol e highlights: Immobile risponde a Pjaca (Serie A) Successivo A tutto Zauri: "Io, il derby di Roma e quel tuffo di Delio Rossi nella fontana"

Lascia un commento