Allegri perde la testa: litiga con la panchina dell’Inter e viene espulso

Il tecnico della Juve, già nervoso dopo la mancata espulsione di Brozovic, per due volte si lancia verso la panchina nerazzurra, litiga col secondo di Inzaghi Farris e viene cacciato da Valeri

Massimiliano Allegri perde raramente la testa in panchina. Sì, può capitare che i suoi giocatori lo facciano imbestialire (chi non ricorda il cappotto lanciato a Carpi), ma mentre allena resta quasi sempre in controllo dei nervi.

ESPULSO

—  

Non è andata così durante la finale di Coppa Italia. Il tecnico della Juve ha protestato vivacemente in occasione della mancata espulsione di Brozovic, che aveva platealmente calciato il pallone dopo essere stato ammonito per una trattenuta su Dybala. Ma poi sembrava aver accettato la decisione dell’arbitro, tanto da calmare la sua panchina. Ma il nervosismo è diventato complesso da gestire dopo il primo rigore concesso all’Inter: Allegri si è diretto verso la panchina dell’Inter. Sembrava avercela soprattutto con il secondo di Simone Inzaghi Massimiliano Farris. Il copione si è ripetuto dopo il 4-2 segnato da Ivan Perisic. Forse l’esultanza dello staff dell’Inter o qualche parola di troppo ha acceso la reazione della panchina della Juve: Lautaro ha discusso con Pinsoglio e Bernardeschi, mentre Allegri si è ritrovato ancora nei pressi della panchina dell’Inter. L’allenatore della Juve ha puntato il dito verso qualcuno, forse ancora Farris. E stavolta Valeri lo ha cacciato.

Precedente Juve-Inter 2-4 dts, il tabellino Successivo Due rigori e un Perisic pazzesco: l'Inter batte 4-2 la Juve e vince la Coppa Italia

Lascia un commento