Vendrame, Vinicio e quella tribuna… “godereccia” di Cagliari

Il 23 marzo 1975 l’allenatore del Napoli lo escluse dalla squadra titolare per aver flirtato con una ragazza. Ed Ezio si consolò con lei… nei bagni dello stadio

Era il 23 marzo 1975, al Sant’Elia andava in scena la sfida tra il Cagliari e il Napoli, ottava giornata del girone di ritorno (all’andata i partenopei le avevano suonate ai sardi timbrando un secco 5-0). Nel Napoli guidato da Luis Vinicio e del quale facevano parte Giorgio Braglia e Antonio “Totonno” Juliano, giocava Ezio Vendrame, talentuoso centrocampista che l’allenatore aveva voluto a tutti i costi e poi non lo aveva mai schierato nella formazione titolare (soltanto tre le presenze).

Precedente Tottenham, c'è il Brentford in Carabao Cup: Mou vede la finale, ma quante insidie Successivo La Fiorentina ai piedi di Vlahovic

Lascia un commento