Uragano Udinese sulla Fiorentina: 4-0! Secondo ko di fila, è crollo viola

Bianconeri superiori nel primo tempo, poi contengono il ritorno dei viola e firmano altri due gol nel recupero. Secondo stop di fila per la squadra di Italiano

La carta diceva sei, il campo ha replicato zero. I punti non si vincono calendario alla mano ma giocando le partite e la Fiorentina contro Salernitana ed Udinese ha sprecato una doppia occasione per puntellare una corsa europea che ora si fa decisamente più difficile. Perchè se è vero che il calendario non gioca, avere Milan, Roma e Juve nelle ultime quattro partite non può lasciare particolarmente sereno l’ambiente viola. Vince con merito l’Udinese grazie ad un grande portiere, una difesa solida e qualità davanti. Crolla la Fiorentina che incassa la peggior sconfitta casalinga stagionale affondando davanti ai colpi degli uomini di Cioffi. Italiano più che cambiare stravolge. Sei giocatori diversi rispetto a Salerno compresi Torreira e Bonaventura recuperati in anticipo contro pronostico. Davanti come previsto occasione per Piatek (sprecata). Nell’Udinese dietro gioca Nuytinck, davanti confermati Delofeu e Success.

Doppio vantaggio

—  

La Viola parte forte e colleziona due occasioni con Piatek e Gonzalez, bravissimo Silvestri in entrambi i casi. Qualcosa però non funziona nell’equilibrio di squadra ed ogni contropiede ospite diventa occasione potenziale. Anche gli errori individuali sono troppi e portano al vantaggio ospite con Marì che sfrutta le indecisioni multiple di Odriozola, Milenkovic e Terracciano insaccando. La Fiorentina è pesante di gambe e testa, tutto il contrario dell’Udinese così leggera da non sentir la fatica. Il raddoppio è frutto dell’ennesima voragine difensiva viola: Udogie si invola e calcia, Terracciano respinge, Delofeu raddoppia. Prima dell’intervallo Odriozola si mangia da due passi l’assist di Biraghi.

Crollo viola

—  

LA Altra contro rivoluzione nell’intervallo con tre cambi per Italiano. Entrano Cabral, Maleh ed Igor per Piatek, Bonaventura e Milankovic. La Fiorentina ha un’altra testa alza i ritmi, attacca con continuità. Silvestri continua nel suo pomeriggio super respingendo su Torreira e Maleh con due riflessi prodigiosi. In mezzo ci prova anche Delofeu, para Terracciano. La Fiorentina colleziona occasioni vere e potenziali senza riuscire a segnare, cosa che negli ultimi tempi accade spesso. E con il passare dei minuti la spinta diventa meno veemente: anzi, Molina si mangia il gol del 3-0 sparando su Terracciano, Udogie prende il palo a portiere battuto e nel finale Walace (con deviazione di Igor) ed Udogie chiudono i conti. L’Udinese passa con merito al Franchi, i viola dovranno inanellare imprese contro le big per sperare ancora nell’Europa. Per quanto visto oggi difficile pensarlo.

Precedente West Ham-Eintracht, possibile il Multigol 2-3 al 90' Successivo FINALE Atalanta-Torino 4-4: anche Muriel fa doppietta dal dischetto

Lascia un commento