United, Rangnick avvisa i giocatori scontenti: "Siano professionali"

MANCHESTER – Professionalità. É quella che Ralf Rangnick chiede ai suoi giocatori nonostante i tanti musi lunghi. Martial ha chiesto di andare via, Lingaard, Van de Beek, Henderson, Bailly e Mata non stanno avendo molto spazio e, oltre allo stesso Mata, Pogba e Cavani sono in scadenza. “Abbiamo una rosa ampia – sottolinea il tecnico tedesco del Manchester UnitedSe hai così tanti giocatori e solo 10 di movimento possono andare in campo dall’inizio e tre a partita in corso, ne restano altri che non giocano o non sono nemmeno convocati. Sono scontenti, è ovvio e chiaro. Abbiamo anche giocatori in scadenza e uno-due che vorrebbero andare via” ha detto Rangnick.

“Sono certo che la squadra è con me”

Continua così l’ex Lipsia: “La questione è che devono tutti gestire le rispettive situazioni in maniera professionale e finora è stato così. In caso contrario, ne parlerò direttamente con loro“. Rangnick sa anche di dover ancora convincere parte della rosa di essere l’uomo giusto al posto giusto. “Sono certo che mi stiano seguendo, stiamo concedendo meno gol di prima, 0.6 per partita contro 1.7. Ma è una questione di equilibrio, dobbiamo trovare il miglior equilibrio possibile fra fase offensiva e fase difensiva e in questo senso c’è ancora qualcosa su cui dobbiamo migliorare” ha chiuso il tecnico tedesco.

Manchester United, lo spogliatoio è una polveriera

Guarda il video

Manchester United, lo spogliatoio è una polveriera

Precedente "Il Psg su Haaland, pronti 300 milioni di euro" Successivo Inter, insidia spagnola per Ginter: il difensore è nel mirino anche del Barcellona

Lascia un commento