Under 21, Italia-Romania 4-2: Canestrelli show con una tripletta

FROSINONE – Amichevole sperimentale per l’Italia Under 21 che, dopo gli impegni nelle qualificazioni a Euro 2023, non delude contro la Romania, imponendosi per 4-2 allo Stirpe di Frosinone. Gli azzurrini di mister Nicolato faticano nel primo tempo, andando sotto di due gol, poi rimontano trascinati da un’incredibile tripletta di Simone Canestrelli, difensore del Crotone, di proprietà dell’Empoli, all’esordio nell’Under 21.

Italia-Romania 4-2 Under 21, tabellino e statistiche

Nel primo tempo segna Mulattieri

Tra gli azzurrini, rispetto alla gara vinta in Irlanda venerdì scorso, è confermato il solo Samuele Ricci, che indossa la fascia di capitano. Nella Romania gioca  Dragusin, difensore della Sampdoria di proprietà della Juventus. L’Italia fa la partita, ma trova qualche difficoltà, come era prevedibile per un collettivo rinnovato. I ragazzi di Nicolato vanno vicini al gol più volte, soprattutto con Ricco, ma è la Romania a passare in vantaggio al 29′: incursione offensiva di Corbu, palla in mezzo e autogol di Canestrelli. Gli ospiti raddoppiano al 41′: è Racovitan a trafiggere l’azzurro Turati di testa, eludendo la marcatura di Ricci. L’Italia torna in partita un minuto più tardi, grazie a Mulattieri, che segna di destro, su assist di Quagliata.

L'Italia Under 21 batte la Romania: Canestrelli, tripletta da sogno

Guarda la gallery

L’Italia Under 21 batte la Romania: Canestrelli, tripletta da sogno

Lo show di Canestrelli

L’Italia cambia volto nel corso della ripresa, rimonta e vince: è il 61′ quando Canestrelli inizia il suo show, firmando il 2-2 con un preciso colpo di testa che scavalca Popa. Il difensore del Crotone è protagonista anche del sorpasso al 68′, su azione di calcio d’angolo: Colombo spizza di testa e Canestrelli appoggia in rete. La festa per l’azzurro non è finita perché al 71′ va ancora in gol di testa, con un’azione in fotocopia rispetto al 3-2. La gara è ormai indirizzata e il ct Nicolato sorride in panchina, lui che solitamente non si scompone mai: gli azzurrini vincono 4-2 e il suo esperimento è riuscito.

Precedente Come funzionano i play-off? Il sorteggio il 26 novembre. Le gare della verità a fine marzo Successivo Mancini, in 3 anni dal buio alla luce. Senza rivoluzioni adesso serve il bis

Lascia un commento