Tutto fatto, Mourinho attende Xhaka: ecco quando può arrivare

Una carica di grinta e ambizione. Dopo Rui Patricio e Vina per Mourinho è in arrivo il terzo regalo della campagna acquisti giallorossa. E’ in fase di chiusura, infatti, l’affare che porterà Granit Xhaka a Trigoria. L’accelerata decisiva è arrivata cinque giorni fa come anticipato da calciomercato.com e come ha fatto intendere Tiago Pinto qualche ora fa in una conversazione privata con alcuni tifosi: “Xhaka? Uno alla volta…”. Prima però c’erano da risolvere due questioni: i bonus che il giocatore doveva ancora percepire dall’Arsenal e l’acquisto del suo sostituto da parte dei Gunners. Due ostacoli superati. Lo svizzero rinuncerà a parte di quei bonus mentre a Londra è sbarcato Albert Lokonga. Sorride Xhaka che si trova in vacanza in Montenegro con la compagna e la figlia e non vede l’ora di imbarcarsi per Roma. Il centrocampista, voluto fortemente da Mourinho, rinuncerà infatti anche a parte delle vacanze maturate dopo l’Europeo per partecipare al secondo ritiro che si svolgerà dal 26 luglio in Portogallo. CIFRE – Per accontentare lo Special One la Roma ha fatto un passo avanti verso l’Arsenal che ha sempre chiesto 20 milioni di euro. Il club dei Friedkin era partito da 13 più bonus fino ad arrivare a 18 milioni. Siamo ai dettagli di una trattativa che potrebbe essere ufficializzata (stavolta davvero) entro il week end. Per Xhaka pronto un quadriennale da 2,5 milioni a stagione. Lo svizzero è considerato fondamentale per lo scacchiere tattico di Mourinho che vuole farlo giocare davanti alla difesa al fianco di uno tra Veretout e Cristante. Mercato in entrata permettendo.

Precedente Lazio, la bandiera Peruzzi ha scelto: è pronto a lasciare il club Successivo Sampdoria, Adrien Silva: "Futuro? Dovete chiedere a Ferrero, io sto bene in blucerchiato"

Lascia un commento