Tudor contro la Juve, stravolge la Lazio per sorprendere Allegri: le mosse

Igor Tudor vuole subito dare la sua impronta alla Lazio. Addio al 4-3-3 che per due anni e mezzo ha contraddistinto la squadra allenata da Maurizio Sarri e spazio al 3-4-2-1. Da quando si è insediato la scorsa settimana, infatti, ha sempre lavorato sulla difesa a tre che dovrebbe riproporre sabato all’Olimpico nel giorno del suo esordio. Arriverà contro una squadra non come le altre, la “sua” Juventus, perché oltre ad averci giocato, ne è stato anche parte come staff di Andrea Pirlo. Sabato le due formazioni si affronteranno e per questo da dieci giorni Tudor lavora praticamente barricato dentro Formello. Il tempo per incidere non è tanto e lui vuole partire subito con il piede giusto anche perché con i bianconeri giocherà tre volte nel giro di pochissimo.

Tudor, le scelte contro la Juventus

La prima sabato in campionato, poi il giorno dopo Pasquetta a Torino per la semifinale d’andata di Coppa Italia e infine il ritorno. Tra queste ci sarà anche il derby per un avvio che non sarà sicuramente facile. Due soli, quindi, saranno gli allenamenti al completo prima di fare l’esordio contro la Juventus di Allegri. Domani la conferenza stampa alle 13 e le ultime prove tattiche che comunque vedono la Lazio provare con insistenza la difesa a tre con Gila, Romagnoli e Casale (avuto anche al Verona). C’è curiosità anche sul terminale offensivo, ma è difficile che Tudor metta subito da parte il capitano, Immobile, per Castellanos. Sulla trequarti sono stati alternati spesso Kamada e Luis Alberto con lo spagnolo provato anche come regista.

Una soluzione, questa, che difficilmente troverà spazio con la Juventus perché renderebbe troppo sbilanciata la sua squadra. Per questo il dieci biancoceleste sarà alle spalle di Immobile che deve guardarsi le spalle da una concorrenza come quella di Castellanos, reduce dalla doppietta vittoria contro il Frosinone realizzata in 34 minuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente CorSera in apertura con le parole di Acerbi sulla sentenza: "Triste, abbiamo perso tutti" Successivo Maignan e Vinicius Jr chiamano Juan Jesus: cosa succederà al Maradona

Lascia un commento