Stankovic distrutto in tribuna dopo Sampdoria-Lecce

GENOVA – Le immagini di una resa scorrono durante e dopo Sampdoria-Lecce, secondo anticipo del sabato della 15ª giornata di Serie A, che ha visto i salentini passare a Marassi 2-0 e lasciare i blucerchiati al penultimo posto in classifica, con soli 6 punti: in tribuna, un impotente Stankovic, confinato sugli spalti per squalifica, non nasconde le sue emozioni, disperandosi come fosse a bordo campo, prima di arrendersi, distrutto, adagiandosi sulla balaustra del box da cui aveva seguito il match. Saranno giorni di riflessione, anche in considerazione delle ultime dichiarazioni di Stankovic, che avevano fatto pensare ad un suo possibile passo indietro.

Pazienza finita: scatta la contestazione dei tifosi

A fare da sfondo allo “psicodramma” del tecnico serbo, la pazienza finita dei tifosi blucerchiati. Dopo settimane di speranze per il nuovo corso ed un sostegno incondizionato, sottolineato più volte dallo stesso Stankovic, il ko con il Lecce è la classica goccia che fa traboccare il vaso della contestazione, che esplode vigorosa sia dentro che fuori dallo stadio. Sono stati almeno 200 i tifosi blucerchiati che si sono dati appuntamento in Corso De Stefanis per lanciare cori contro la squadra e per chiedere spiegazioni di quanto sta accadendo.

Precedente Conte si consola dopo l'Italia fuori dal Mondiale: "Ecco per chi tiferò" Successivo Gasperini-Inzaghi, amici mai: liti, goleade, rossi, il duello infinito

Lascia un commento