Spalletti: “Note positive? Non ce ne sono. Crollati in 9, ma era prevedibile”

Il tecnico dopo la sconfitta contro la Fiorentina: “Il problema maggiore viene dalla condizione fisica in generale di questo momento qui. Molti ragazzi hanno tirato la carretta e hanno avuto difficoltà nel recuperare”

È logicamente amareggiato, Luciano Spalletti. “Note positive? Non ce ne sono. Siamo crollati in 9 anche perché c’erano giocatori che hanno giocato tre giorni fa. Quelli sostituiti erano fuori da diverso tempo e aver tirato a lungo nel minutaggio qualche problema ce l’ha creato. Però noi dovevamo gestire meglio quando siamo stati in superiorità numerica e anche quando eravamo sull’1-1 e pure sul 2-1 per loro”, dice il tecnico del Napoli eliminato dalla Fiorentina in Coppa Italia.

Primo tempo

—  

Spalletti si sofferma sul primo tempo degli azzurri. “Non siamo riusciti a pressarli altissimi anche perché sono le caratteristiche dei calciatori che non hanno questa qualità di andare addosso forte quando giochi con le due punte – prosegue -. Poi il problema maggiore viene dalla condizione fisica in generale di questo momento qui. Molti di questi hanno tirato la carretta e hanno avuto difficoltà nel recuperare. Proteste sul rosso a Lozano? Rivedendolo, anche se non l’ho visto bene, il piede glielo mette sopra. Non riesce a toccare la palla anche se poi cerca di ammorbidire: probabilmente c’è il rosso, Ayroldi ha fatto bene. Ho qualche dubbio sul fallo che costa il primo giallo a Fabian Ruiz. Non so se ha lo stesso valore di quello di Duncan nel primo tempo vicino alla nostra bandierina”. Infine, Osimhen. “Lunedì verrà con noi a Bologna”.

Precedente Foggia, gesto intimidatorio al vicepresidente Masi: petardo contro l'auto Successivo Da Baresi a Pellissier: oltre 20 anni di maglie ritirate in Italia

Lascia un commento