Si accascia in campo e muore a 20 anni: la fine di Andrea Musiu, ex vivaio del Cagliari

Stava disputando una partitella con gli amici in zona Sant’Elia quando ha accusato un malore: inutile l’intervento dell’ambulanza. Il dolore del club sui social

Un sogno inseguito fin da bambino e poi di colpo il buio. Una tragedia quella che si è compiuta ieri sera nel campo di calcio il Vecchio Borgo nel quartiere Sant’Elia di Cagliari. Un malore improvviso mentre giocava una partitella con gli amici e Andrea Musiu, calciatore di soli 20 anni, non è più riuscito a riprendersi. A nulla sono serviti i tempestivi tentativi del 118, arrivati sul posto con due ambulanze, di rianimare il ragazzo.

Nelle giovanili rossoblù

—  

Andrea Musiu era cresciuto nel settore giovanile del Cagliari prima di un presente fatto di alcune squadre dilettantistiche del capoluogo sardo. Tanti i messaggi sui social di incredulità e dolore arrivati nei confronti del giovane ventenne. Tra cui anche quello di molti ex compagni dei tempi del settore giovanile rossoblù, come il difensore centrale Andrea Carboni, passato nel calciomercato estivo dal club isolano al Monza. Anche il Cagliari ha voluto dedicare un pensiero per Andrea: “Il Cagliari Calcio piange la tragica scomparsa di Andrea Musiu, morto su un campo di calcio ad appena 20 anni. Tutto il Club, profondamente scosso dalla notizia, si stringe attorno alla famiglia e agli amici. Riposa in pace”.

Precedente Diretta Italia Usa/ Streaming video Rai: per il primato nel girone! (World League) Successivo Inzaghi, attacco a due velocità: non c'è Inter senza LuLa

Lascia un commento