Serie A, tutte le probabili formazioni della 30ª giornata

La Serie A, dopo i recuperi (Inter-Sassuolo 2-1 e Juve-Napoli 2-1) torna in campo nel weekend per la 30ª giornata. Si parte domani, sabato, alle ore 15 con la sfida salvezza al Picco tra lo Spezia di Vincenzo Italiano e il Crotone di Serse Cosmi, fanalino di cosa del nostro campionato. Alle 18 il Milan, secondo in classifica a -11 dall’Inter, fa visita al Parma, impelagato nella lotta per non retrocedere. L’anticipo serale vedrà invece di fronte Udinese e Torino alla Dacia Arena. Il lunch match di giornata si gioca al Meazza dove l’Inter, sempre più proiettata verso il 19° scudetto, ospita il Cagliari. Tre le gare in programma alle 15: Verona-Lazio, Juve-Genoa e Sampdoria-Napoli. Alle 18 la Roma, reduce dal successo di Amsterdam contro l’Ajax nell’andata dei quarti di finale di Europa League, ospita il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Alle 20.45, invece, al Franchi si sfidano Fiorentina e Atalanta. Chiude il 30° turno di Serie A il posticipo di lunedì alle 20.45 tra Benevento e Sassuolo.

Ecco tutte le probabili formazioni della 30ª giornata di Serie A

PROBABILI FORMAZIONI SPEZIA-CROTONE (DOMANI ORE 15)

SPEZIA (4-3-3): Zoet; Vignali, Terzi, Ismajli, S. Bastoni; Pobega, M. Ricci, Maggiore; Verde, Piccoli, Gyasi. Allenatore: Italiano. A disposizione: Provedel, Ferrer, Marchizza, Erlic, Chabot, Leo Sena, Acampora, Agoume, Galabinov, Farias, Agudelo, Nzola. Indisponibili: Saponara, Ramos, Estevez, Mattiello, Dell’Orco. Squalificati: -.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Luperto; Rispoli, Messias, S. Molina, Reca; Ounas, Simy. Allenatore: Cosmi. A disposizione: Festa, Magallan, Marrone, Eduardo, Vulic, Petriccione, Cigarini, Zanellato, Di Carmine, Riviere. Indisponibili: Rojas, Benali, Cuomo, Gigliotti. Squalificati: Pedro Pereira. 

Verde come CR7, rovesciata perfetta: che gol alla Lazio!

Guarda la gallery

Verde come CR7, rovesciata perfetta: che gol alla Lazio!

Precedente Probabili formazioni Parma Milan/ Diretta tv, tanti assenti per D'Aversa (Serie A) Successivo Roma, dall’incubo all’estasi

Lascia un commento