Senza Kessie la Costa d’Avorio delude: solo 0-0 in Mozambico

L’Algeria di Bennacer ne rifila 8 al Djibouti, la Nigeria di Osimhen batte 2-0 la Liberia. Il Camerun di Hangla e Anguissa inaugura il nuovo impianto di Yaoundè che a febbraio ospiterà la finale di Coppa d’Africa con un 2-0 al Malawi

Chiusa la prima giornata delle qualificazioni africane per Qatar 2022. Molti gli “italiani” in campo. Priva del pilastro Kessie, infortunato e rimasto a Milanello, la Costa d’Avorio non è andata oltre lo 0-0 in Mozambico. Boga (Sassuolo) non ha inciso nei 62’ in cui è rimasto in campo. Solo panchina per il laziale Akpa Akpro. Pareggio anche tra Guinea e Guinea-Bissau, 1-1, con il romanista Diawara in campo per i primi 74’.

a yaoundè

—  

Il Camerun ha inaugurato il nuovo stadio di Yaoundé che ospiterà la finale della prossima Coppa d’Africa a febbraio 2022 con un 2-0 (purtroppo a porte chiuse) sul Malawi. La prima storica rete dell’impianto di Olembe l’ha messa a segno Vincent Aboubakar, un discreto passato tra Porto e Besiktas, ora in Arabia Saudita con l’Al Nassr. Prova onesta a centrocampo per il veronese Hangla, mentre il napoletano Anguissa si è fatto notare pur essendo entrato solo all’83’: ammonito 4’ più tardi, nel recupero ha sfiorato il gol del 3-0 con una bella punizione a giro finita di poco sopra la traversa.

goleada algeria

—  

Goleada per l’Algeria del milanista Bennacer, rimasto in campo solo nel primo tempo dell’8-0 sul Djbouti con 4 gol di Islam Slimani, 33enne attaccante del Lione. Successo 2-0 del Marocco sul Sudan con il viola Amrabat dentro a 20’ dalla fine mentre Maleh non è entrato. Due a zero anche per la Nigeria sulla Liberia con doppietta di Kelechi Iheanacho, attaccante del Leicester. Il napoletano Osimhen è stato sostituito al 78’ mentre Ola Aina (Torino) ha giocato tutti i 90’. In panchina invece il veneziano Ebuehi.

Senegal va

—  

Successo per 2-0 del Senegal sul Togo con primo gol di Sadio Manè del Liverpool. Solo i 2’ finali per il milanista Fodè Ballo-Tourè mentre Koulibaly (Napoli) ha disputato tutto il match. Vittoria di misura (1-0, Magdy su rigore al 5’) dell’Egitto sull’Angola, privo dello spezzino Nzola, non convocato. Altro 1-0 quello del Ghana sull’Etiopia, con Gyasi (Spezia) in tribuna. Con il medesimo punteggio il Mali di Coulibaly (Salernitana, ammonito al 35’) ha piegato il Rwanda. Tra domenica e martedì le partite del secondo turno, tra cui spicca Costa d’Avorio-Camerun.

Precedente Ospina sempre più a rischio per la Juve. E il Napoli pensa a Mirante Successivo Juve, Kulusevski inventa e si propone ad Allegri

Lascia un commento