Scopre la morte di Vialli in diretta tv: Souness scoppia a piangere

LONDRA – Non solo in Italia si piange per la scomparsa di Gianluca Vialli, morto a Londra a 58 anni nella clinica in cui era ricoverato dopo una lunga lotta contro un tumore al pancreas. La triste notizia è stata riportata dai siti di tutto il mondo e ha suscitato commozione soprattutto nel Regno Unito, dove l’ex attaccante aveva giocato con il Chelsea ed era rimasto a vivere.

La morte di Vialli riportata dai siti di tutto il mondo

Guarda la gallery

La morte di Vialli riportata dai siti di tutto il mondo

Le lacrime di Souness

Particolarmente toccante è stata la scena che ha visto protagonista Graeme Souness, che insieme a Vialli ha giocato per due anni nella Sampdoria, dal 1984 al 1986. L’ex centrocampista scozzese, oggi 69enne, è scoppiato in lacrime in diretta tv durante un’intervista a Sky Sport parlando del suo vecchio compagno di squadra e amico: “Ho appreso la notizia da pochi minuti – ha spiegato con tristezza -. Era un’anima meravigliosa, un essere umano davvero gentile. Sono andato in Italia quando avevo 31 anni e lui 20., era semplicemente favoloso averlo in giro“. Souness ha ricordato quando aveva incontrato Vialli durante l’ultimo Europeo, vinto dall’Italia di Roberto Mancini con l’ex attaccante a far parte dello staff: “Non sono un dottore, ma quando l’ho visto ho visto un uomo che era ancora in lotta. E penso che sia così tipico di lui, aver mantenuto tutto molto privato, molto personale. Ha affrontato la malattia come mi aspettavo che facesse: era la sua lotta – ha concluso lo scozzese prima di interrompersi per il pianto – e voleva affrontarla da solo, senza caricare di questo peso le altre persone… Mi dispiace”.

Mondo del calcio in lutto, è morto Gianluca Vialli

Guarda il video

Mondo del calcio in lutto, è morto Gianluca Vialli

Precedente Zurkowski verso lo Spezia, Lecce su Cassandro Successivo Totti, caso scommesse "amico forse punta per lui"/ "Ora rischia con Olimpiadi, Coni…"

Lascia un commento