Schiavone & Friends: parata di stelle all’evento benefico per l’Ucraina

L’ex campionessa di tennis ha organizzato una serata per raccogliere fondi a favore del popolo ucraino colpito dall’invasione russa: presenti anche numerosi ex calciatori

Quando Francesca Schiavone chiama, i campioni rispondono. E se è per una giusta causa, nessuno si tira indietro. Al Bulk di Milano ha preso vita il “Francesca Schiavone & Friends for Ukraina”, l’evento benefico organizzato dall’ex campionessa di tennis per raccogliere fondi a favore del popolo ucraino colpito dall’invasione russa. Una parata di stelle per una “serata fra amici”, come l’ha definita Francesca, a partire da Elina Svitolina, alla cui fondazione saranno destinati i proventi, che ha voluto essere presente per portare una testimonianza diretta di ciò che sta accadendo nel suo Paese. Ma non solo campioni del tennis, anche leggende del calcio come Dida, Javier Zanetti, Esteban Cambiasso e Mauro Tassotti, fino a professionisti della risata come il comico Franz. “Io, Elina e lo Chef Morelli abbiamo unito le forze sia dello sport che dell’amicizia per fare del bene. Tutti quelli che ho contattato non hanno esitato un secondo nell’accettare, donandomi ognuno qualcosa di speciale da mettere all’asta. Con i fondi raccolti sosterremo la Fondazione Svitolina per aiutare ragazzi e famiglie che ne hanno bisogno. È bello vedere che lo sport unito può fare grandi cose”.

L’ASTA

—  

Una cena “passeggiata”, quattro chiacchiere e tanti sorrisi. La reunion degli amici di Francesca è una grande festa anche quando arriva l’ora di fare sul serio con un’asta benefica e una lotteria davvero ricchissime, simpaticamente presentate da Franz, vero mattatore della serata. Tra i tanti cimeli a disposizione troviamo le maglie autografate di Lautaro, Barella, Giroud e Tonali, ma anche i guantoni di Dida e di Maignan o la fascia da capitano di Zanetti. Passando al tennis, molte chicche per cui fare follie, sempre rigorosamente firmate, come la maglia di Rafael Nadal: “Quando gli ho chiesto di darmi qualcosa per contribuire – racconta divertita Francesca – si è letteralmente tolto la maglietta davanti a me e l’ha firmata…”.

Poi la racchetta di Gael Monfils, le scarpe di Flavia Pennetta, le maglie di Jannik Sinner e Lorenzo Musetti e il completo con cui Elina Svitolina ha vinto il bronzo olimpico a Tokyo. La sfida all’ultima offerta si è però accesa sul finale con uno scatenato Zanetti subito pronto a rilanciare per portarsi a casa il pacchetto racchetta + maglia di Fabio Fognini. “È un amico ed è interista. Poi la racchetta è pure nerazzurra…”, ha scherzato il vicepresidente dell’Inter. Ma la donazione più alta è arrivata da un gruppo di ragazze fan sfegatate della Schiavone che hanno sborsato più di 2mila euro per un’ora di doppio con la campionessa.

Precedente Giroud: "Segno di più grazie all'oculista. Non mi spettino neanche in campo perché..." Successivo Milinkovic è l'uomo che manca alla Juve. Ecco perché Allegri lo vuole

Lascia un commento