Satriano e la rissa in Inter-Roma Primavera: testa a testa, rosso e 3 turni di stop

L’uruguaiano protagonista di uno scontro durante la sfida di campionato dello scorso fine settimana contro la Roma. Il fattaccio al 96’ dopo un battibecco con il giallorosso Morichelli, a sua volta punito con 4 turni

Non è un gran momento per Martin Satriano, reduce da un fine settimana movimentato dopo il “declassamento” nella squadra Primavera. Il bomber uruguaiano dell’Inter si è reso protagonista di un episodio violento nelle battute finali della sfida di campionato disputata domenica contro la Roma. Il risultato è stato il rosso immediato, che l’arbitro ha sventolato anche al giallorosso Morichelli, reo di aver provocato la reazione scomposta del nerazzurro. La sfida è terminata con il successo della Roma per 1-0, frutto di un gol su rigore di Riccardi al 51’. Il giudice sportivo ha appioppato al nerazzurro ben tre giornate di squalifica, una in più al giallorosso Morichelli (già diffidato).

REAZIONE VIOLENTA

—  

Satriano era appena alla seconda presenza stagionale nell’U19 guidata da Chivu, dov’era tornato a fine ottobre dopo aver cominciato la stagione in prima squadra. Per l’ex Nacional un assist alla prima uscita contro il Cagliari, poi il colpo di testa di domenica contro i giallorossi a causa di un battibecco nei minuti finali di gioco, quando l’Inter cercava disperatamente il pareggio. Proprio al termine dell’ultima occasione fallita dai nerazzurri, ormai all’ultimo minuto di recupero, una parola di troppo o un gesto provocatorio ha fatto scattare la scintilla tra Morichelli e Satriano. Il giallorosso e il nerazzurro si sono ritrovati testa a testa, forse affondano il colpo. Il comunicato ufficiale della Lega Calcio d’altronde spiega che le tre giornate di squalifica a Satriano derivano dalla “testata a gioco fermo rifilata a un giocatore avversario”. La stessa motivazione con cui il Giudice Sportivo ha squalificato il giallorosso Morichelli per una giornata in più in ragione della diffida che si trascinava.

Precedente Champions, la doppietta di Girelli salva la Juve col Wolfsburg Successivo Giudice sportivo Serie B: tre giornate per Glik e Toure

Lascia un commento