Primavera: Brunete risponde a Raimondo, Bologna-Lecce 1-1

ROMA – Primi punti in campionato per Pescara ed Empoli, che con lo 0-0 nella loro sfida sbloccano la loro classifica dopo due partite. Anche il Bologna conquista il suo primo punto, ma tanti rimpianti per i felsinei che non hanno saputo approfittare dell’inferiorità numerica del Lecce per andare oltre l’1-1

Lecce-Bologna 1-1

Dopo 10’ di marca felsinea, il Lecce si scuote e crea una buona palla gol con Brunete che si fa trovare pronto sul crosso di Mommo, ma Bagnolini risponde presente e para. Risponde il Bologna con Raimondo che arriva alla conclusione con il piatto, ma Borbei è attento e blocca. Alla mezz’ora torna avanti il Lecce, ma la conclusione dalla distanza di Nizet finisce di poco sopra la traversa. In chiusura di primo tempo arriva prima il palo del Lecce con un tiro a giro di Gonzalez, poi il vantaggio del Bologna con Raimondo che sfrutta alla perfezione la sponda di Pagliuca su un cross dalla destra. Ad inizio ripresa arriva immediato il pareggio ospite, con Solomaa che prima sciupa una occasione colossale e poi serve a Brunete la palla giusta che il compagno insacca. Al 10’ Bologna pericoloso con Raimondo che serve Pagliuca, il quale non riesce a superare Borbei. Al 25’ arrivano due espulsioni per il Lecce, una sul campo per il doppio giallo a Nizet ed una dalla panchina per il tecnico Grieco. L’inferiorità numerica porta i salentini a chiudersi in difesa e per il Bologna l’area avversaria diventa una difesa inespugnabile, con il risultato che resta inchiodato sull1-1 fino al triplice fischio.

Pescara-Empoli 0-0

La prima conclusione della partita è di marca ospite, con Baldanzi che costringe Lucatelli a rifugiarsi in corner. Al quarto d’ora la scena si ripete con gli stessi interpreti: Baldanzi ci prova dal limite, bravo il portiere pescarese a rispondere di nuovo. La partita si spegne fino al 40’, quando è ancora Baldanzi a rendersi protagonista, stavolta in veste di assistman per Palmentieri, che però non trova la porta sul cross del compagno. L’occasione più clamorosa è sempre dell’Empoli in chiusura di primo tempo: Baldanzi (neanche a dirlo…) serve Villa che dal dischetto non riesce a superare Lucatelli. In apertura di ripresa il copione non cambia: l’Empoli fa la partita e il Pescara è costretto sulla difensiva. Al 5’ il corner di Asllani viene intercettato bene da Pezzola, ma la sua conclusione esce di poco. I cambi scuotono un po’ i padroni di casa: Delle Monache si rende subito pericoloso al 13’ con una bella conclusione che però trova pronto Hvalic. Pochi minuti dopo è ancora il neo entrato pescarese ad approfittare di un errore della difesa ospite, ma Hvalic chiude bene sulla sua conclusione. In chiusura di match il Pescara va vicino al colpaccio, ma Mehic spreca un’occasione da ottima posizione.

CorrieredelloSport.fun, nasce il grande gioco dei pronostici. Partecipa gratis e vinci!

Precedente Milan, Pioli: "Ibra non invecchia mai, Leao punto di forza" Successivo Milan, Pioli: "Ibra eterno, abbiamo grandi sogni"

Lascia un commento