Policano: “Rinnovo Insigne? Il Napoli deve fare uno sforzo”

NAPOLI – “Ho giocato in quattro tra le piazze più calorose d’Italia: Genoa, Roma, Torino e Napoli. Non tifo per una nello specifico, ma le seguo tutte con grande affetto“. Parola di Roberto Policano, ex centrocampista intervenuto a 1 Station Radio sul gran momento del Napoli capolista che, alla ripresa, affronterà il Torino. “Juric sta pagando una rosa corta, gli servirebbero più ricambi visto che spreme al massimo i suoi calciatori. Belotti? Non metto in dubbio la volontà del ragazzo di fare bene ad ogni partita, in granata l’ha dimostrato dando il massimo sempre. Chiaramente, il mancato rinnovo può influire sull’aspetto mentale”. Poi è il turno del Napoli: “Il Napoli di Spalletti, invece, lotterà fino alla fine per un traguardo importante. È uno bravo a dare stimoli, ma è anche estremamente preparato e sa dare ai suoi le carte giuste per affrontare gli avversari. Poi il toscano è bravissimo nel creare gruppo, e su questo è aiutato dall’intelligenza dei suoi calciatori. La chiave sarà il cercare sempre la verticalizzazione su Osimhen, visto che la difesa del Torino gioca sempre molto alta”.

Insigne a San Siro: occhiolino e risate con Mancini

Guarda la gallery

Insigne a San Siro: occhiolino e risate con Mancini

“Insigne? Serve uno sforzo del Napoli, ma anche del calciatore”

E ancora:Insigne? La società deve fare uno sforzo per tenerlo, ma anche lui deve andare incontro a De Laurentiis. Se rinnova il contratto resta nella storia partenopea, e questo peserà sulla sua scelta. Fossi in lui, a trentuno anni e nel pieno della maturità, resterei e mi godrei la gloria che ne conseguirebbe, anche per cercare di battere tutti i record. Certo, purtroppo è da tenere presente anche l’aspetto economico, e per questo c’è bisogno di trovare un accordo”.

Da Osimhen a Lozano, è un Napoli International

Guarda il video

Da Osimhen a Lozano, è un Napoli International

“Roma? La vedo dietro a Inter, Napoli e Milan”

La chiosa di Policano è sulla Roma di Josè Mourinho: “Roma? La società ha preso un grande allenatore, che ha riportato entusiasmo e motivazione sia all’ambiente che ai calciatori. Rispetto ad altre squadre è tecnicamente inferiore e deve trovare un po’ di continuità. I giallorossi li vedo dietro ad Inter, Napoli e Milan”.

CorrieredelloSport.fun, gioca gratis, fai il tuo pronostico e vinci!

Precedente Vives: "Scudetto al Napoli? Spalletti deve crederci" Successivo Qatar 2022, Uruguay a caccia di punti col Brasile: ma non vince da 20 anni

Lascia un commento