Pjanic rivela: “Lavorare con Xavi mi piace molto”

Tornato al Barcellona dopo l’anno di prestito al Besiktas ma con molti dubbi da parte di tutto l’ambiente catalano, Mirelam Pjanic ora è destinato a restare in blaugrana. E piovono complimenti dall’ex Juve per Xavi: “Uno dei migliori centrocampisti di tutti i tempi. Sono entusiasta di lavorare con lui, è qualcosa di molto speciale. L’ho seguito con entusiasmo”. Parole pronunciate al giornale turco Fanatik.

Pjanic è convinto di essere in buone condizioni fisiche

Pjanic ha giocato alcuni minuti contro l’Olot, ma poi ha saltato il tour negli Stati Uniti poiché è tornato a casa dalla moglie che stava partorendo. Il giocatore è convinto di essere in buone condizioni fisiche, nonostante negli ultimi due anni abbia avuto difficoltà a inizio stagione per infortuni e covid. Durante l’estate ha lavorato con un preparatore fisico e spera di poter giocare ai livelli di qualche anno fa.

Dybala: “Se segno alla Juve non esulto”

Guarda il video

Dybala: “Se segno alla Juve non esulto”

Pjanic: “Lewandowski? Capocannoniere di fama mondiale”

Al giornale turco, Pjanic ha raccontato anche le sue impressioni sull’arrivo al Barcellona di Robert Lewandowski: “E’ un capocannoniere di fama mondiale”. Poi ha aggiunto: “La squadra non si è divertita negli ultimi due anni, vogliamo riprendere a farlo da questa stagione”.

L’anno al Besiktas “è stato difficile” a causa delle grandi aspettative, non soddisfatte a causa dei tanti infortuni avuti nel corso della stagione: “In alcune partite è stato difficile mettere insieme 11 giocatori sani, non era normale e per questo i giocatori perdono fiducia in se stessi. Mi dispiace che non abbiamo potuto dare qualcosa di più ai tifosi, poche squadre al mondo hanno fan così grandi che supportano così tanto i giocatori durante ogni partita”.

Juve-Barcellona, Lewandowski è già carico

Guarda la gallery

Juve-Barcellona, Lewandowski è già carico

Precedente Calciomercato Bari, ufficiale: torna Folorunsho Successivo Alessia Marcuzzi e Simone Inzaghi, il figlio Tommaso si è laureato a Londra

Lascia un commento