Pagelle Porto-Juve, i migliori e i peggiori: Bentancur flop

Porto-Juve, i migliori tra i bianconeri

Chiesa 7 – Per un tempo intero non smette mai di correre, ma senza avere una mèta precisa. Con l’inserimento di Morata va a sinistra e comincia a diventare un po’ più incisivo. E’ suo il primo tiro pericoloso nello specchio della porta portoghese. Poi entra Ramsey e torna a destra e da lì colpisce segnando un gol (interno al volo) che restituisce alla Juve nuove speranze. E’ questa la ragione di mezzo punto in più pagella.

Chiellini 6 – Mezz’ora prima di farsi male e uscire dal campo, mezz’ora senza errori pur essendo preoccupato per quanto (non) sta facendo la sua squadra.

Rabiot 5,5 – Per 80 minuti va sempre fuori tempo ed è costantemente fuori partita. Ma è lui a mettere la palla d’oro per Chiesa con un inserimento perfetto.

La Juve va ko con il Porto: i social si scatenano

Guarda la gallery

La Juve va ko con il Porto: i social si scatenano

Porto-Juve, i peggiori tra i bianconeri

Bentancur 4 – Un minuto e travolge la Juve. Passaggio corto per Szczesny in area di rigore, perché è così che bisogna cominciare a giocare, dal basso, lo dice la moda e lo sostengono i teorici. Ma un conto è se comincio con Xavi o con Pirlo, un conto è con lui. Passaggio corto senza accorgersi che Taremi è pronto ad arraffare quella palla e a metterla dentro. L’uruguayano non si riprende più, sbaglia ancora in uscita, sbaglia a metà campo, sbaglia ovunque.

McKennie 4,5 – Quando la Juve difende, sta a sinistra per frenare Manafà ed è un compito non semplice come si vede in occasione del secondo gol. Quando la Juve attacca, va al centro e si fa trovare pochissime volte. Entra nell’azione del 2-0 del Porto come si entra in un frullatore.

Kulusevski 4,5 – A un certo punto del primo tempo viene da chiedersi se sia davvero in campo. Non aiuta Ronaldo in attacco, non aiuta Bentancur e Rabiot in mezzo. Pirlo però non lo toglie e quando esce McKennie lo sposta sulla fascia destra. Il cambio arriva in ritardo.

Ronaldo 4,5 – Le telecamere lo pizzicano un istante dopo il 2-0 del Porto mentre alza l’indice della mano destra, come dire: “E’ passato solo un minuto…“. Lui ne passa 94 senza fare niente, ma proprio niente. Perso nella sua terra, sbaglia tutto quello che può sbagliare quando invece la Juve avrebbe assoluto bisogno del suo cannoniere. Un solo lampo, proprio al 94’, quando Zaidu lo butta giù in area. Sarebbe rigore…

Pirlo sul rigore negato: "Pesa, era netto. Su Dybala e Morata..."

Guarda il video

Pirlo sul rigore negato: “Pesa, era netto. Su Dybala e Morata…”

Precedente Diretta Stella Rossa-Milan ore 18.55: come vederla in tv, in streaming e probabili formazioni Successivo Perché il calcio è così attratto da Fortnite?

Lascia un commento