Orgoglio De Ligt: “Momenti frustranti, ma ora sono tornato”

“La Nazionale mi è mancata. Ho dovuto rinunciare a causa di problemi fisici. Questo è frustrante, perché la convocazione dell’Olanda è il massimo raggiungibile ed è una delle cose che vorresti provare come calciatore. Se non puoi essere lì a causa di un infortunio e non puoi dare valore alla squadra, è difficile. Ma per fortuna sono tornato adesso ha spiegato De Ligt in un’intervista per Voetbal Zone.

De Ligt sorride: “Sempre più in forma. Bayern? Tanta concorrenza”

De Ligt ha poi proseguito parlando dei sui ultimi mesi e delle difficoltà che ha dovuto superare: “È bello fare di nuovo minuti. Sento la fiducia dell’allenatore della Nazionale e mi sento molto a mio agio, grazie anche alle mie ultime prestazioni con il club. Ho giocato dieci degli ultimi dodici match. E mi sento come se fossi sempre più in forma ed è una sensazione molto bella. Ho iniziato la stagione con un infortunio e questo ovviamente è sempre molto fastidioso. Avevo bisogno di tempo per tornare e poi ho subito la lesione parziale del legamento mediale del ginocchio. Di conseguenza, ho perso molte partite e nel Bayern Monaco devi affrontare molta concorrenza. Ci sono così tanti top player in giro, tutti pronti a giocare e non è scontato che tornerai immediatamente tra gli undici titolari. Bisogna solo pazientare e aspettare la propria occasione. Ora mi sono assicurato il posto e mi sto mettendo in mostra”.

I numeri di De Ligt

La stagione di De Ligt non è iniziata nel migliore dei modi: l’olandese ha dovuto convivere con vari fastidi muscolari e con la concorrenza del neo arrivato Kim e Upamecano. Un momento poco brillante che si è trasformato in buio totale dopo la lesione parziale del legamento mediale del ginocchio destro, rimediata nella partita persa clamorosamente contro il Saarbrucken ai sedicesimi della DFB Pokal. Il giocatore ha dovuto così rinunciare alla Nazionale e anche a buona parte delle gare del Bayern Monaco. Da gennaio in poi però l’ex Juve ha alzato il livello delle proprie prestazioni e ha convito anche Tuchel e agli ottavi di Champions League contro la Lazio è stato tra i protagonisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Braglia: "Il Milan dava 6 milioni a Donnarumma, perché non darli a Maignan per il rinnovo?" Successivo Argentina, 3-0 a El Salvador: protagonisti Di Maria, Romero e Lautaro

Lascia un commento