Occhio Milan, Falcinelli è il re di Belgrado: “Stankovic fenomeno. A Pioli devo tutto ma…”

Intervista all’attaccante italiano della Stella Rossa: “Anche senza tifosi, al Marakàna è dura per tutti. Lo sa anche il Liverpool”

Il “Re di Belgrado” ha l’accento umbro, si chiama Diego (come Maradona) e crede nella cabala: “Prima del sorteggio ero davanti alla tv accanto ai difensori, tra una battuta e l’altra dissi che tanto avrebbero marcato Ibra…”. Profetico. Falcinelli, 29 anni, ai rossoneri ha già segnato e non teme nessuno: “Spero ci sottovalutino. Si giocano il campionato, chissà…”. Stankovic in panchina, Falco fantasista, Diego davanti: “Qui sto da Dio, ho segnato 9 gol e siamo primi davanti al Partizan. Sì, crediamo nell’impresa”. Nessuna paura del Diavolo. Giovedì, a Belgrado, Stella Rossa-Milan in Europa League senza tifosi.

Precedente Lozano e Ospina, esito esami: Gattuso e Napoli in emergenza Successivo Arriva la Juve, Conceiçao spara sul Porto: "Non basta essere belli sui social"

Lascia un commento