Nunziata elogia Hasa: “Ha qualità importanti e voglio valutarlo da vicino”

L‘Italia U21 si è radunata a Cesenatico per preparare le due sfide di qualificazione ai prossimi Europei del 2025. La formazione allenata dal Ct Nunziata dovrà affrontare Lettonia e Turchia per “due sfide fondamentali” per il cammino verso la Slovacchia. In campo in Emilia Romagna venerdì 22 e martedì 26 marzo, gli Azzurrini dovranno tenersi stretto il primo posto del girone A con un punto di vantaggio sull’Irlanda e due sulla Norvegia. Un gruppo con grande equilibrio e non semplice, ma l’obiettivo è chiaro.

Italia U21, la conferenza di Nunziata

Carmine Nunziata ha parlato in conferenza per presentare la doppia sfida dell’Italia U21: “Ci aspettano due partite fondamentali per il nostro cammino. In questi tre o quattro giorni dovremo fare in modo di recuperare tutto quello che abbiamo fatto di buono e migliorare ciò che non abbiamo fatto bene”. Il Ct è tornato a parlare del pari con la Lettonia nella prima gara di qualificazioni: “Abbiamo perso due punti. Per il resto il bilancio è positivo, i ragazzi stanno facendo bene, anche se possiamo fare meglio alcune cose”.

Sulla squadra: “È da quattro mesi che non ci vediamo con i ragazzi e per questo ho deciso di portare qualche giocatore in più, anche per valutare lo stato di forma di tutti visto che c’è qualcuno che viene da un infortunio. Sono soddisfatto del minutaggio dei ragazzi perché molti hanno trovato continuità, sono giovani e non è facile giocare sempre in Serie A e Serie B”. E su Spalletti: Ha grande attenzione per l’Under 21 e per tutte le nazionali giovanili. Visto che abbiamo due partite di qualificazione ha deciso di lasciarceli”. A chiudere ha voluto elogiare le qualità dello juventino della Next Gen Luis Hasa: “È un ragazzo che ha fatto tutta la trafila nelle nazionali giovanili, l’anno scorso è stato campione d’Europa con l’Under 19 e sta facendo bene. Sta qui perché ha qualità importanti, ho deciso di portarlo per valutarlo meglio e vedere anche come sta con gli altri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Acerbi si difende: "Nessuna frase razzista. So quello che dico..." Successivo Agente Pafundi: "Simone è frutto del lavoro del team. Al mio fianco persone più brave di me"

Lascia un commento