Musetti a Bastad prima di Tokyo: c’è Laaksonen al primo turno

Il tennista di Carrara, pronto a partire per le Olimpiadi, giocherà sulla terra battuta svedese: di fronte il qualificato svizzero, che ha un bilancio positivo contro gli italiani

Dopo l’uscita al primo turno all’esordio a Wimbledon, Lorenzo Musetti torna in campo prima di volare a Tokyo e prendere parte ai Giochi Olimpici, a seguito della rinuncia da parte di Jannik Sinner. Prima l’erba, alle Olimpiadi il cemento e ora… la terra battuta. Il tennista di Carrara partecipa al torneo 250 a Bastad, in Svezia, di cui è testa di serie numero 6: l’esordio è contro lo svizzero Henri Laaksonen, passato dalle qualificazioni.

IL MOMENTO

—  

Come detto, Musetti non ha superato il primo turno di Wimbledon: sconfitta in tre set contro il polacco Hurkacz, poi arrivato fino alla semifinale contro Matteo Berrettini. In precedenza, il classe 2002 aveva raggiunto l’ottimo traguardo degli ottavi di finale del Roland Garros, battendo Goffin, Nishioka e Cecchinato prima vincere i primi due set contro Novak Djokovic, salvo poi ritirarsi al quinto. Henri Laaksonen, numero 134 della classifica ATP, ha raggiunto il tabellone principale del torneo di Bastad vincendo alle qualificazioni prima contro Watanuki (6-7 7-5 7-5) e poi contro Martin (5-7 6-3 6-4).

I NUMERI

—  

Quella al primo turno di Bastad sarà la prima sfida tra i due giocatori in carriera. Musetti ha vinto il 64% di partite giocate sulla terra battuta e in questa stagione, oltre al già citato Roland Garros, ha raggiunto la semifinale a Lione (sconfitta contro Tsitsipas) e la finale del Challenger di Antalya. Laaksonen è invece reduce dalla sconfitta nella finale del Challenger di Braunschweig in due set contro Altmaier: in precedenza lo svizzero aveva raggiunto il terzo turno al Roland Garros dopo essere partito dalle qualificazioni. A livello ATP, per Laaksonen si tratta della settima partita contro un giocatore italiano: quattro vittorie (di cui due proprio a Bastad, nel 2018 contro Berrettini e Bolelli) e due sconfitte, l’ultima al primo turno degli Australian Open contro Salvatore Caruso. Nel 2018 lo svizzero ha raggiunto la semifinale di questo torneo, partendo da lucky loser e venendo sconfitto in semifinale da Richard Gasquet.

Precedente Monza, ufficiale: dalla Spal arriva in prestito Valoti Successivo L’album dei trofei del Mancio: ora è a quota 27 fra campo e panchina

Lascia un commento