Moviola Roma-Cagliari, rigori e gialli: Marcenaro non convince

Al 44’ pt Marcenaro concede un calcio di rigore al Cagliari: la dinamica dell’azione trae in inganno l’arbitro che punisce un presunto sgambetto in scivolata di Llorente. Le immagini chiariscono, invece, che è Lapadula durante il suo movimento a commettere fallo sul difensore della Roma (step on foot). Il Var Abisso giustamente richiama il collega e dopo l’OFR Marcenaro corregge la sua decisione. Al 41’ pt è giusto l’annullamento del gol di Lukaku: l’attaccante è in posizione di fuorigioco e la deviazione totalmente fortuita di Zappa sul filtrante di El Shaarawy non sana l’infrazione.

Roma, il rigore concesso da Petagna

Il calcio di rigore concesso alla Roma al 49’ st per un fallo di mano di Petagna, Marcenaro lo fischia dopo qualche secondo, probabilmente su suggerimento del suo assistente: le attenuanti sono la distanza e il tentativo di ritrarre il braccio di Petagna che però, quando intercetta il pallone, aumenta ancora leggermente il volume del corpo. Il Var conferma.

Manca un giallo a Luvumbo

A livello disciplinare manca un’ammonizione a Luvumbo al 34’ st per il colpo col braccio rifilato a Karsdorp. Corretti i gialli a Nandez e Paredes, ma sbagliata la procedura: i due giocatori andavano presi da parte e non ammoniti dentro la mischia che si era generata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Napoli, Kvaratskhelia chiama Osimhen: è atteso contro il Genoa Successivo Modesto è il ds più vicino alla Roma: la scelta dei Friedkin

Lascia un commento