Mondiali, comunicato della Fifa: “Vietata la birra negli stadi in Qatar”

QATAR – Niente birra e, in generale, alcolici negli stadi del Mondiale in Qatar, è ufficiale. La FIFA e il comitato organizzatore hanno raggiunto un accordo secondo il quale la vendita di alcool sarà vietata negli impianti della Coppa: “A seguito di discussioni tra le autorità del paese ospitante e la FIFA, è stata presa la decisione di concentrare la vendita di bevande alcoliche nel FIFA Fan Festival, in altre destinazioni per i fan e in luoghi autorizzati, rimuovendo i punti vendita di birra dai perimetri dello stadio della Coppa del Mondo FIFA 2022 del Qatar”, si legge nel comunicato diffuso dalla FIFA.

Birra vietata allo stadio, bufera ai Mondiali in Qatar: sponsor furiosi

Nessun divieto per la birra Budweiser

“Nessun impatto sulla vendita della Bud Zero che rimarrà disponibile in tutti gli stadi della Coppa del Mondo del Qatar”, prosegue il comunicato. Dunque, viene risolta così anche la querelle tra la FIFA e l’azienda produttrice della birra Budweiser, che si era lasciata scappare un “imbarazzante” su Twitter commentando la decisione del divieto di alcolici, salvo poi cancellarlo. “Le autorità del paese ospitante e la FIFA continueranno a garantire che gli stadi e le aree circostanti offrano un’esperienza divertente, rispettosa e piacevole per tutti i tifosi. Gli organizzatori del torneo apprezzano la comprensione e il continuo supporto di AB InBev al nostro impegno congiunto per soddisfare tutti durante la Coppa del Mondo FIFA Qatar 202”, conclude il comunicato.

Qatar 2022, Fifa senza pudore, vietate ai danesi le magliette con la scritta: ‘Diritti umani per tutti’.

Guarda il video

Qatar 2022, Fifa senza pudore, vietate ai danesi le magliette con la scritta: ‘Diritti umani per tutti’.

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Precedente Roma, ricordi Coric? Dimentica una pistola in hotel, scatta l’allarme. Ma era finta Successivo Roma, Coric dimentica una pistola in hotel. Ma era finta

Lascia un commento