Milan, ecco cosa cambia sul mercato dopo il k.o. di Tomori

Oltre a Kjaer, Pioli ha perso l’inglese per un mese. Il club, però, non è intenzionato ad affrettare le mosse: investirà sul mercato solo se troverà un difensore dal profilo adatto

Decidere nell’emergenza. Non è proprio facilissimo, tant’è vero che il web è pieno di seminari e corsi che insegnano – o si propongono di farlo – a scegliere con lucidità anche quando il contesto mette pressione. Paolo Maldini e Frederic Massara non s’iscriveranno: non ne hanno bisogno, sanno perfettamente da soli quando è il momento di intervenire sul mercato per puntellare il Milan e quando, invece, si può chiedere uno sforzo in più all’organico già a disposizione di Pioli.

Precedente La Coppa dell'Europeo è tornata al Museo Successivo Fares: "Sono contentissimo della scelta. Juric? Un mister tosto"

Lascia un commento